Valerio Frasca

L’Albalonga guadagna un punto dal match interno “a due facce” coi toscani dell’Aglianese. Un 2-2 frutto di un ottimo primo tempo (griffato dal timbro di testa di Cardillo, che ha pure colpito una traversa, e da altre ghiotte palle gol) e di una ripresa in cui la spia della benzina era accesa (coi toscani abili a ribaltare prima del rigore conclusivo del 2-2 conquistato da Carruolo e realizzato da Louzada).

“Alla fine il pareggio è giusto – commenta il portiere classe 1991 Valerio Frasca – Abbiamo fatto un bel primo tempo anche se già negli ultimi minuti della prima frazione ci eravamo abbassati un po’ troppo dopo aver sciupato alcune buone opportunità. Nella ripresa l’Aglianese ha fatto uscire le sue qualità e ha ribaltato il risultato, ma siamo stati a bravi a riuscire ad acciuffare un pareggio comunque prezioso: per come si era messa la partita è un punto guadagnato”. Il portiere bada al concreto e non si preoccupa troppo di aver “mancato l’occasione” di accorciare dal Monterosi capolista (rimasto a +5 sui castellani): “Onestamente è utopistico pensare al primo posto, d’altronde la società non ci ha messo addosso nessun tipo di pressione all’inizio della stagione. E’ chiaro che se fossimo lì a poche giornate dal termine, non ci tireremmo indietro. In questo momento, visto il nostro percorso, il raggiungimento dei play off è un obiettivo importante: ci sarà da sudare per ottenerlo perché ci sono tante squadre forti in questo girone, ma finora la squadra ha avuto un rendimento straordinario tirando fuori tanti valori di spessore”.

Nel prossimo turno l’Albalonga è attesa dall’affascinante sfida sul campo del Grosseto secondo della classe (a un solo punto dalla vetta): “Una partita stimolante contro un avversario prestigioso da cui non siamo lontani in classifica e questo è motivo d’orgoglio. All’andata è stata una delle squadre che tecnicamente mi ha più impressionato e dovemmo giocare una gara di alta intensità per riuscire a portar via un pareggio. Ho già giocato a Grosseto con la maglia della Nuorese e uscimmo dal campo con un bel 3-3, venendo anche applauditi da un pubblico che è molto competente e sa riconoscere anche i meriti degli avversari” conclude Frasca.