Cadamà (www.cadama.it), una delle più eleganti imbarcazioni a vela in legno del Mediterraneo, compie mezzo secolo dal varo. Grazie a opportune modifiche è diventato l’unico Maxi yacht d’epoca al mondo, superiore a 70’, in grado di svolgere attività di scuola vela, charter e di regatare con un equipaggio misto composto da normodati e disabili in carrozzina. Un apposito elevatore consente infatti di scendere sottocoperta con la sedia a rotelle, accedere alle cabine, ai servizi e vivere tutti gli aspetti della navigazione insieme alla propria famiglia. La barca, lunga 22 metri e larga 5,12 metri, è stata varata nel 1971 a La Spezia dal Cantiere Beconcini su progetto del noto architetto navale inglese Jack Laurent Giles. La costruzione è in fasciame di mogano per l’opera viva, iroko per l’opera morta e teak per la coperta. Cadamà, armata a ketch bermudiano, può esporre al vento circa 300 metri quadrati di velatura distribuita su due alberi in alluminio, la maestra e la mezzana, alti rispettivamente 30 e 17 metri. La barca fa base presso il porto turistico Riva di Traiano, Civitavecchia, da dove parte per crociere verso la Sardegna, l’Arcipelago Toscano, le Cinque Terre e le più belle località del Mar Tirreno.

Oggi Cadamà è noleggiabile per uscite giornaliere, week-end o settimane. A bordo tre membri di equipaggio si prenderanno cura dei massimo sette ospiti di bordo, distribuiti in una spaziosa cabina tripla a poppa con bagno esclusivo e due cabine doppie nel quartiere prodiero, con bagno condiviso. Per l’anno in corso è prevista la partecipazione a “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, terza edizione del raduno di vele d’epoca e classiche organizzato dal 4 al 6 giugno 2021 dall’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) presso il borgo delle Grazie, vicino a Portovenere. Considerato l’anno di varo, il 1971, Cadamà può infatti regatare a pieno titolo nella categoria ‘Classiche’ (varo avvenuto tra il 1950 e il 1975) in occasione delle manifestazioni dedicate alle barche storiche. Proprio in tale occasione è prevista una cerimonia per celebrare il mezzo secolo di vita della barca. Nel corso del successivo week-end, dall’11 al 13 giugno, in collaborazione con la ASD “I Timonieri Sbandati” e con il patrocinio della LNI La Spezia, Cadamà organizzerà “Altura senza Barriere”, il primo corso di vela d’altura al mondo e nella storia della marineria dedicato a un pubblico con disabilità. La partenza e l’arrivo avverranno presso il porto di Viareggio. In quelle giornate l’equipaggio di bordo e due istruttori federali seguiranno i disabili imbarcati che navigheranno lontano dalla costa, alternandosi al timone, alle manovre e alla conduzione della barca. Sabato 12 giugno sosteranno nel borgo delle Grazie. Al rientro a Viareggio verrà consegnato l’Attestato di Partecipazione. E’ intenzione e speranza del team trasformare questa edizione pilota in un evento annuale.