Autodromo Nazionale di Monza
Autodromo Nazionale di Monza

Correre una maratona in meno di 2 ore, quasi tre minuti più velocemente dell’attuale record del mondo. Una sfida ambiziosa, ma è l’obiettivo dichiarato della Nike Breaking2 che il 6 maggio sul circuito dell’Autodromo Nazionale di Monza tenterà l’impresa dei 42,195 chilometri sotto i 120 minuti. Il primato mondiale maschile è il 2h02:57 di Dennis Kimetto a Berlino nel 2014. Un crono a cui, nelle primissime ore di sabato mattina (lo start dovrebbe avvenire alle 5:45), sono intenzionati a dare l’assalto tre big della maratona guidati da Eliud Kipchoge. 32 anni, keniano, è il campione olimpico in carica e il terzo uomo di tutti i tempi sulla distanza grazie al 2h03:05 che l’ha portato alla vittoria della maratona di Londra nel 2016. Insieme a lui, il 34enne eritreo Zersenay Tadese, ovvero il recordman mondiale di mezza maratona con 58:23 a Lisbona nel 2010. Il più giovane del trio ha 27 anni e arriva dall’Etiopia, il suo nome è Lelisa Desisa ed è salito alla ribalta nel 2013 con un formidabile esordio in 2h04:45 alla maratona di Dubai. Nel suo palmarès due vittorie a Boston (2013 e 2015) e un personal best di 59:30 sui 21,097km.