Inizia ufficialmente la seconda metà di stagione per la BMW M2 CS Racing Cup Italy e per i portacolori di Pinetti Motorsport è tempo di tornare a fare sul serio con l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari pronto ad accoglierli, i prossimi 3 e 4 Settembre.


“Abbiamo svolto una sessione di test la scorsa settimana” – racconta Andrea Belicchi (coach Pinetti Motorsport) – “ed il tracciato è davvero bellissimo. Una pista molto complicata per i tanti tagli da affrontare sui cordoli. Qui l’errore si paga caro, se sbagli vai in ghiaia. Anche dal punto di vista tecnico le vetture sono particolarmente sollecitate, soprattutto per l’impianto frenante.”


Il più atteso, in seno al team di Colorno, è certamente Marco Zanasi che, alla guida della prima BMW M2 CS Racing della compagine parmense, sarà chiamato a riaprire la lotta per il titolo.

Il pilota di Maranello, ora terzo a meno due dal secondo, dovrà mettere in campo grinta e talento per iniziare a ridurre il divario che lo separa da una prima posizione non irraggiungibile.

Imola che potrebbe rivelarsi congeniale anche per un Marco Pellegrini che in passato, impegnato all’epoca nel TCR Italy, si è reso qui autore di prestazioni molto consistenti.

Per il pilota di Milano, attualmente settimo nella serie, l’opportunità di scalare altre posizioni.

Archiviato l’episodio del Mugello, uscita di scena anticipata in gara 2, il fine settimana di Giovanni Stefanin sarà incentrato nel ritrovare il giusto feeling con la sua BMW M2 CS Racing.

Per il pilota di Milano un buon bottino ad Imola si tradurrebbe in punti utili che gli consentirebbero di accorciare il divario con il podio di una serie Hankook che lo vede ora sesto.

Principale novità di questo quarto atto del monomarca della casa tedesca sarà l’inserimento di una quinta vettura, dando l’opportunità a tutti i piloti di affrontare l’intero programma previsto.

A beneficiarne in primis sarà Victor Briselli, il quale dovrà fare i conti con un doppio impegno fisico ma, al tempo stesso, potrà aumentare rapidamente il margine del proprio miglioramento.

Il portacolori della compagine parmense, da Castelnovo Monti nel reggiano, viaggia attualmente in decima posizione nella serie Hankook ed una classifica alquanto corta, otto in cinque punti, gli lascia aperta la porta per puntare dritto ai quartieri nobili della provvisoria.

Prima trasferta completa anche per la giovane Emma Segattini, sempre più in grado di sorprendere l’agguerrita concorrenza e già a ridosso del compagno di colori Briselli.

La classifica Hankook vede infatti la pilota di Verona in rapida ascesa per un futuro roseo.


“I test recenti” – aggiunge Belicchi – “ci hanno confermato un Zanasi in grado di puntare al titolo, date le eccellenti prestazioni segnate, così come crediamo sia arrivato il momento di salire sul podio anche per Pellegrini visto che Imola gli va molto a genio. Dopo l’incidente del Mugello Stefanin ha ripreso confidenza con la vettura. Non ha fatto errori e ci auguriamo possa ritrovare presto la serenità e la fiducia. Per Briselli e Segattini sarà la prima volta che non condivideranno la vettura quindi ci aspettiamo dei significativi miglioramenti da ambo le parti.”

Articolo precedenteZebre Rugby Club e Macron, sinergia di maglia
Prossimo articoloP54 esordirà al Salone nautico di Genova