Prende il via oggi a Caorle la 28° edizione della finale scudetto del Campionato Italiano Assoluto di beach volley. La città veneta è pronta ad accogliete 64 coppie nel main draw (32 femminili e altrettante maschili) che si daranno battaglia su sei campi in tabelloni a doppia eliminazione per conquistare il titolo tricolore.

Nel frattempo, ieri mattina, alla Piter Pan Arena sul lungomare Trieste si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle finali scudetto alla presenza del vice presidente FIPAV Adriano Bilato e del segretario generale della federazione Alberto Rabiti; con loro l’Assessore allo Sport del Comune di Caorle Giuseppe Boatto, il coordinatore dell’attività territoriale del beach volley FIPAV Fabio Galli e Gabriele Busato in rappresentanza della società Volley Team Volley.

“Continua il legame tra Federazione e Caorle. Dopo aver ospitato la nazionale seniores femminile e alcuni collegiali delle selezioni giovanili – ha dichiarato il vice presidente FIPAV Adriano Bilato – oggi siamo qui per presentare le finali scudetto del Campionato Italiano Assoluto. Lavoreremo in futuro per cercare di organizzare altri eventi e attività in questa Città.

In questa edizione del torneo abbiamo voluto apportare delle novità dal lato tecnico cambiando la formula di gioco, in base alla quale il tricolore verrà assegnato alla coppia che avrà totalizzato più punti nelle tre tappe, e l’apertura alle coppie internazionali per aumentare lo spettacolo e la qualità del torneo.
Voglio ringraziare il Comune di Caorle e l’assessore Boatto, grande appassionato di sport, il presidente della fondazione Caorle Città dello Sport Carlo Nani e il presidente del consorzio arelini.
Un forte ringraziamento – conclude il vice presidente federale – va alla JBA Beach Volley e tutto il loro staff che hanno lavorato molto per preparare al meglio questa settimana tricolore.

L’impegno della FIPAV nell’organizzazione degli eventi di beach volley è stato sottolineato dal Segretario Generale della federazione Alberto Rabiti: “L’anno scorso causa covid abbiamo fatto un’unica tappa. Quest’anno, invece, abbiamo organizzato il campionato italiano per società, dieci tappe tra serie nazionale e campionato italiano che hanno toccato quasi tutte le regioni italiane. È stato aumentato il montepremi anche alle finali scudetto (18.000 per genere), questo ha invogliato tanti a partecipare. l lavoro svolto dall’organizzatore locale in questa tappa è stato assolutamente magnifico. Ci tengo a ringraziare gli uffici della FIPAV che stanno lavorando per assicurare il meglio in ogni evento. Ringrazio, infine, tutti coloro che hanno lavorato per la buona riuscita di questo importante evento di beach volley.