Dimitri Tanghe (S. Stefano Sport)

La stagione regolare della Serie A di pallacanestro in carrozzina, dopo la quarta giornata del girone di andata, ripropone un duello a distanza che negli anni ha segnato una vera rivalità, quella tra Briantea84 Cantù e S. Stefano Sport: le due squadre infatti sono rimaste le uniche imbattute dopo gli scontri diretti vinti rispettivamente contro Padova e Dinamo nella giornata di sabato 12 novembre, e guidano ora i propri gironi con 4 vittorie su 4. Nel girone A si segnala la seconda vittoria consecutiva dell’Amicacci Abruzzo contro Bergamo, agganciata a quota 4 punti, e il primo successo stagionale di Porto Torres; nel girone B, secondo successo anche per Firenze, che condanna i Giovani e Tenaci ad un nuovo k.o, e per Reggio Calabria, che passa in casa su Treviso.

La partita più attesa della vigilia era senza dubbio quella andata in scena a Porto Potenza Picena, dove il S. Stefano Kos Group ospitava la Dinamo Lab Banco di Sardegna, due tra le squadre più convincenti di questo inizio di campionato. Il match non ha tradito le attese, rimanendo a lungo in bilico e confermando le legittime ambizioni sia dei padroni di casa, che sfoggiano un Dimitri Tanghe da 25 punti (17 nel primo tempo), che dei sardi, guidati dalla coppia sudamericana Berdun-De Miranda (che chiudono con 20 punti a testa). Lo strappo decisivo di S. Stefano, avanti per tutta la partita, ma senza riuscire mai a scappare via, avviene a metà ultimo periodo: un 10 a 0 che stronca la resistenza di una Dinamo che esce sconfitta 71 a 62, ma non ridimensionata.

Meno complessa, ma ugualmente importante, la vittoria dell’UnipolSai Briantea84 Cantù, che in casa supera il Self Group Millennium Basket di Padova 72 a 40: dopo un inizio lento da entrambe le parti, con le percentuali al tiro che a lungo faticano a salire, il break dei padroni di casa nel secondo quarto, vinto 18 a 4, scava il solco che Padova non riuscirà più a ricucire, per poi crollare nell’ultimo periodo. Ennesima prestazione da Mvp per Filippo Carossino, che chiude con 31 punti e 16 rimbalzi. Ancora bene anche De Maggi (24 punti).

Nel Girone A vince anche la Deco Metalferro Amicacci Abruzzo che passa in casa dell’SBS Montello 74 a 61, al termine di un match indirizzato a favore degli ospiti da un parziale da 14 a 2 arrivato a metà terzo quarto e firmato dalla coppia Marchionni (15 punti) – Stupenengo (miglior marcatore con 16 punti e 8/10 dal campo). Bergamo si arrende, nonostante la buona prestazione e i 23 punti dell’argentino Gabas (impreziositi anche da 10 rimbalzi), e si vede raggiunta in classifica al terzo posto proprio dagli abruzzesi. Prima vittoria poi per il GSD Porto Torres, che si impone sul parquet di casa 84 a 57 sull’HS Varese Amca Elevatori, ancora ferma a quota 0 punti: a referto spiccano i 25 punti della canadese classe ’90 Kady Dandeneau.

Altra squadra ancora a secco di vittorie, ma nel Girone B, è l’altra neo-promossa, i Giovani e Tenaci Itop, che cadono in casa contro la Menarini Wheelchair Sport Firenze 66 a 42. Ancora doppia cifra con 13 punti per Samuele Cini, che sta disputando un ottimo inizio di stagione, dopo il prestito dello scorso anno a. S. Stefano. Infine in serata la vittoria della Farmacia Pellicanò Reggio Calabria BIC al termine di un match combattutissimo contro il PDM Treviso: il 62 a 59 è stato deciso proprio negli ultimi possessi del quarto periodo, dopo che gli ospiti avevano addirittura trovato il vantaggio. La tripla sbagliata da Bernardis nell’ultima azione significa secondo successo per i calabresi.

Articolo precedenteRome 21K, ecco la seconda edizione
Prossimo articoloPallone d’oro 2022: preview del podio, favoriti e data