Bedzeti (S.Stefano) contrastato da Papi (Briantea)

Tra oggi e domani ripartono i campionati italiani di pallacanestro in carrozzina. In campo la Serie A – tutta nel corso della serata di sabato – e la Serie B, anche per quest’anno dedicata alla memoria del professor Antonio Maglio, per un totale di 16 partite.

Prologo della stagione è stata la doppia Supercoppa assegnata lo scorso 20 ottobre a San Marino, quella delle squadre maggiori vinta dalla UnipolSai Briantea84 Cantù e quella delle giovanili conquistata per la prima volta dallo Studio 3A Millennium Basket di Padova.

Il campionato di Serie A riparte dalla sorprendente vittoria del S. Stefano Avis, che ha chiuso gli ultimi playoff trionfando in finale contro la Briantea84, per il primo Scudetto della propria storia. I campioni in carica, allenati ancora da Roberto Ceriscioli, esordiranno in casa contro l’SBS Montello alle ore 17. Diverse novità nel roster delle due squadre: tra i marchigiani, che in estate hanno salutato il francese Sofyane Mehiaoui, tra i protagonisti dello scorso campionato e passato a Porto Torres, c’è curiosità per i due nuovi innesti Tommie Lee Gray e Harry James Blyth; mentre in casa Bergamo riflettori puntati su Ian Sagar, ex storico capitano della Briantea84, stella della nazionale inglese.

Esordio nella nuova casa del PalaMeda per la UnipolSai Briantea84 Cantù, che alle 20.30 ospiterà la Dinamo Lab Banco di Sardegna, reduce da un buon campionato. I canturini, profondamente rinnovati dopo l’addio proprio a Ian Sagar, ad Ahmed Raourahi e alla giovane argentina Mariana Perez, hanno già dimostrato di aver metabolizzato i cambiamenti, con la netta vittoria in Supercoppa. Tra i sardi invece si segnalano, tra gli altri, gli innesti di Domenico Miceli, Cosimo Caiazzo e Roberto Mena Perez, ex Giulianova. E proprio l’Amicacci Giulianova alle 20 farà visita alla neopromossa Studio 3A Millennium Basket, una delle società storiche nel panorama del basket in carrozzina italiano, assoluta protagonista a livello giovanile, e tornata tra le grandi della Serie A quest’anno: ambizioni alte per Giulianova, che si è rinforzata in estate (si segnalano ad esempio gli arrivi da Roma dell’azzurro Marco Stupenengo e di Christian Fares), mentre nel Padova spicca il ritorno di Ahmed Raourahi. Grande curiosità infine anche per il GSD Porto Torres, che alle 17 farà il proprio esordio in casa contro il Santa Lucia: i sardi si presentano ai nastri di partenza con un roster impreziosito dalla coppia Mehiaoui – Filipski, mentre nel Santa Lucia Roma il rinforzo arrivato in estate risponde al nome dell’inglese Martin Edwards, vecchia conoscenza del nostro campionato.

In Serie B, la giornata inaugurale vedrà Seregno opposta a Padova e Brescia a Torino, nel girone A; nel girone B, Trento ospiterà Vicenza, Castelvecchio farà visita a Treviso e infine il CUS Padova se la vedrà con Verona; nel girone C invece si giocherà un interessante Firenze-Rieti, il Don Orione sfiderà Battipaglia e il FlySport Molise la seconda squadra del Santa Lucia; infine nel girone D, in calendario Palermo – Bari e Lecce – Matera, partita a cui presenzierà il presidente federale Fernando Zappile, che ha scelto di battezzare la propria stagione 2019/2020 partendo da un campo del campionato cadetto come testimonianza del costante impegno della Federazione nello sviluppo della base del movimento: “Sarà una stagione importante per noi”, ha detto lo stesso Zappile, alla vigilia della prima giornata, “perché vogliamo proseguire con determinazione il lungo lavoro avviato negli ultimi anni insieme alle società sul territorio, per ampliare sempre più la conoscenza e la pratica del basket in carrozzina. Un obiettivo che abbiamo interpretato come vero perno dell’attività federale e che ha fatto guadagnare al nostro movimento considerazione e riconoscimenti in ambito internazionale e nazionale, non ultimo il risalto che la Fipic ha avuto nel corso della kermesse del Festival della Cultura Paralimpica di Padova, con la nostra vicepresidente Chiara Coltri tra le protagoniste, insieme al Direttore Tecnico delle Nazionali Carlo Di Giusto, al nostro Giulio Maria Papi e al Delegato Fipic per il Veneto Saverio Pellegrino. E’ un orgoglio quindi osservare come tanti nuovi ragazzi siano entrati nel nostro mondo e tanti altri saranno protagonisti quest’anno nei diversi campionati, forse in numero addirittura maggiore che nel recente passato; così come è fonte di estrema soddisfazione constatare la crescita del campionato giovanile, per la prima volta nella storia composto da ben 10 squadre, di cui addirittura 3 provenienti dalle isole. E di questo non posso che ringraziare tutti i dirigenti e le società che ci affiancano in questo percorso. A tutti loro, agli atleti e a chiunque lavori e viva nell’universo del basket in carrozzina, rivolgo il mio più grande in bocca al lupo per l’inizio di questa nuova stagione”.