Il capitano della Briantea Ian Sagar contro Giulianova
Il capitano della Briantea Ian Sagar contro Giulianova

La Serie A di basket in carrozzina chiude il proprio 2018 con due partite di assoluto livello, che potrebbero risultare decisive nella corsa alla Final Four di Coppa Italia, riservata alle prime quattro classificate al termine del girone di andata.

Sabato 15 dicembre andrà in scena la riedizione della finale Scudetto della scorsa primavera tra Deco Group Amicacci Giulianova e UnipolSai Briantea84 Cantù: palla a due alle ore 18 presso il Palazzetto di Alba Adriatica, sul parquet dove il 20 maggio scorso i canturini vinsero lo scudetto dopo una stupenda gara due finita all’overtime. Tanta curiosità per una sfida che potrebbe lanciare definitivamente la fuga della Briantea prima in classifica e ancora imbattuta, e che per Giulianova diventa occasione per rialzarsi dopo la doppia pesante delusione delle sconfitte in sequenza contro Santa Lucia e S. Stefano; ma tanta curiosità su come verrà accolto il grande ex del match, quel Simone De Maggi per anni simbolo di Giulianova e passato in estate tra le fila dei rivali.

Altro match cruciale per la corsa ai primi posti sarà quello tra Key Estate Porto Torres e S. Stefano Avis (ore 16), appaiate a quota 8 in classifica al secondo posto, a 2 punti di distanza dalla capolista e con 2 lunghezze di margine dalle due inseguitrici Giulianova e Santa Lucia: una sorta di spareggio quindi per mettere una seria ipoteca sulla partecipazione alla prossima Coppa Italia. Entrambe le squadre appaiono in netta evoluzione nelle ultime settimane, protagoniste di due belle vittorie lo scorso weekend: il Porto Torres a Roma contro il Santa Lucia e S. Stefano nel derby adriatico contro Giulianova. Sarà anche il confronto tra i due attacchi più prolifici del campionato fin qui (69.8 punti a partita i marchigiani contro i 75.4 dei sardi).

La sesta giornata sulla carta rappresenta un turno favorevole per il Santa Lucia Roma, che andrà a Sassari a giocare contro la Dinamo Lab Banco di Sardegna: per i romani vincere significherebbe approfittare degli scontri diretti tra le quattro squadre che la precedono in classifica, prima di chiudere poi il girone di andata con la temibile trasferta in casa del S. Stefano Avis. Ma la Dinamo Lab Banco di Sardegna venderà cara la pelle, motivata dall’ultima brillante prestazione in casa di Varese, che ha regalato ai biancoblu i primi punti in classifica. Infine, sempre con palla a due alle ore 18, l’ennesimo derby lombardo di questa Serie A, quello tra le uniche due squadre ancora a secco di successi: a Bergamo la SBS Montello sfiderà l’HS Varese: in palio per entrambe la possibilità di lasciare la coda della graduatoria e chiudere il 2018 con un sorriso.