Gabriel Da Silva Pelizari contro la Turchia

Si è chiuso sabato 29 giugno il campionato Europeo Under 23 di pallacanestro in carrozzina con l’Italia di coach Fabio Castellucci che ha conquistato un quarto posto che significa qualificazione ai Mondiali juniores del prossimo anno, traguardo che mancava dal 2017. La Nazionale azzurra, composta per dieci dodicesimi da atleti alla prima esperienza internazionale, si è arresa in semifinale solo alla superpotenza Gran Bretagna, prima di perdere la finalina per il bronzo contro la Turchia 67 a 56, nonostante una bellissima rimonta tentata nella ripresa e fallita solo nel finale.

Gli azzurrini avevano chiuso il girone al quarto posto, grazie alle belle e nette vittorie contro Israele all’esordio (65-40), i padroni di casa della Spagna (78 a 41) e contro la Polonia (83 a 36); già nella prima parte di torneo però l’Under di coach Castellucci aveva dimostrato di poter tenere testa anche alle big favorite della vigilia, perdendo contro Turchia (47-59), Germania (41-61), ma rimanendo in partita fino alla fine, e poi soprattutto portando addirittura all’overtime la Gran Bretagna nell’ultimo match del girone, perso poi di misura 63 a 67.

Nella semifinale di venerdì 28 marzo l’Italia era opposta ancora alla Gran Bretagna, capace di prevalere 68 a 48, con un margine però gonfiato solo dal parziale subìto dagli azzurrini nell’ultimo quarto; infine la finale per il bronzo contro la Turchia, persa 56 a 67, nonostante una rimonta di cuore che aveva portato gli azzurrini a soli due possessi di distanza nell’ultimo periodo, dopo essere stati sotto anche di 20.

Ma l’ultimo k.o. non macchia il risultato ottenuto da un gruppo con un’età media particolarmente bassa e con un potenziale ancora inesplorato, come conferma coach Fabio Castellucci al termine del torneo: “Sono contento di aver visto una squadra vera, capace di reagire ai momenti di difficoltà e di crescere partita dopo partita. Abbiamo disputato un ottimo Europeo e sono convinto che il futuro ci darà altre soddisfazioni”.

Articolo precedenteDomani si assegna il titolo nazionale Gravel in Oltrepò Pavese
Prossimo articoloRavennati protagonisti al memorial Ballanti Saiani