La Briantea84 campione d'Italia 2021/2022

A 146 giorni di distanza da quel 22 maggio che vide trionfare la Briantea84 al termine di una spettacolare finale scudetto sull’Amicacci Abruzzo, sabato 15 ottobre riparte il massimo campionato di pallacanestro in carrozzina con la prima giornata della stagione regolare.

La Serie A 2022/2023 sarà composta da dodici squadre, suddivise in due gironi da sei, composti tenendo conto del ranking della passata stagione (con l’eccezione delle due neopromosse HS Varese e Giovani e Tenaci, il cui girone di appartenenza è stato sorteggiato lo scorso 11 luglio). Si qualificheranno ai quarti di finale le prime quattro classificate di ciascun raggruppamento, che si incontreranno in gare di andata e ritorno (in calendario l’11 e il 18 febbraio) per determinare le quattro semifinaliste Scudetto. Le semifinali (al via il 25 febbraio) si svolgeranno con la formula della serie al meglio delle tre partite. Finale Scudetto in programma dal 15 aprile (sempre al meglio delle tre partite). Le quinte e seste qualificate nel girone di stagione regolare saranno invece impegnate nei playout per evitare la retrocessione: saranno due le squadre che scenderanno in Serie B.

Apre la giornata inaugurale alle 15.30 la partita del girone A tra SBS Montello e GSD Porto Torres: entrambe le squadre si presentano con poche novità rispetto alla scorsa stagione: i bergamaschi, reduci dal nono posto nell’ultimo campionato, ripartono con il confermato Ilario Narra in panchina, mentre in Sardegna è arrivato un coach di grande esperienza e palmares come Malik Abes.

Sempre alle 15.30 in campo l’altra sarda, la Dinamo Lab Banco di Sardegna, forse la squadra più trasformata e su cui c’è maggiore curiosità, dopo gli arrivi degli argentini Adolfo Damian Berdun e Carlos Esteche, dell’olandese Robin Poggenwish e dei due svedesi Sjostrom e Lindblom (vecchia conoscenza del nostro campionato, ex Varese e Cantù). La Dinamo aprirà il proprio girone A ospitando la seconda classificata nell’ultima Serie A, la Deco Metalferro Amicacci Abruzzo di coach Carlo Di Giusto che, dopo aver salutato proprio Berdun, si è rafforzata con il terzetto israeliano Baho, Barbibay e soprattutto Vigoda (miglior giocatore dell’Under 22 israeliana, bronzo negli ultimi Europei di categoria), oltre all’inserimento della canadese punti 1 Melanie Jane Hawtin. Chiude il girone A alle 16 la partita tra il S. Stefano Kos Group di Roberto Ceriscioli e la neo-promossa Amca Elevatori HS Varese: i marchigiani, in attesa del rientro in campo del capitano Enrico Ghione, la cui squalifica terminerà il 15 dicembre, hanno inserito nel roster lo statunitense Tommie Lee Gray, l’azzurro Alessandro Boccacci, la spagnola punti 4.5 Isaleb Lopez Chavez e l’eterno Fabio Rimondi; Varese torna in Serie A dopo gli anni di purgatorio nella serie cadetta con una squadra puntellata dagli arrivi di Michele Fabris ed Elisabetta Bisegna.

Nel Girone B si parte alle ore 16 con l’esordio dei campioni d’Italia della UnipolSai Briantea84 Cantù sul campo della Farmacia Pellicanò Reggio Calabria: i canturini si ripresentano ai nastri di partenza della nuova Serie A con un volto nuovo in panchina, coach Josef Jaglowski, reduce da una stagione di successi sulla panchina dei francesi del Red Dragons Metz; agli addii pesanti di Sagar, Papi e Saaid fanno fronte le conferme altrettanto pesanti di Carossino e De Maggi, oltre al ritorno di Schiera e all’inserimento dell’olandese punti 1.5 Anil Çeǧil. Curiosità anche per scoprire la nuova Reggio Calabria Bic, come di consueto molto attiva sul mercato internazionale (Zakarya Salmi dall’Algeria, Željko Likić dalla Serbia, Kwanchai Pimkorn dalla Thailandia, Erikas Siaurusaitis dalla Lituania). Alle 17 il Self Group Millennium Basket di Padova aprirà il proprio campionato sul parquet di casa contro la Menarini Volpi Rosse Firenze: entrambe le squadre vengono da una stagione più che positiva e si presentano al via del nuovo campionato con la conferma dei rispettivi staff tecnici, Fabio Castellucci a Padova e Marco Bergna, subentrato a campionato in corso, in Toscana. Sempre alle 17 infine il PDM Treviso ospiterà l’esordio assoluto nella massima serie dei Giovani e Tenaci Itop: i veneti, che puntano a bissare l’ottimo ultimo campionato, potranno contare sull’inserimento della coppia australiana Hannah Dodd e Steven Elliott, mentre i romani, guidati in panchina dall’ex azzurro Stefano Rossetti, si affidano ad un roster mix tra esperienza e nuove leve.

Articolo precedentePorsche Carrera Cup Italia, Laurini si impone in gara 1 a Monza
Prossimo articoloPasi, azzurri pronti alla partenza per gli Europei Junior e under 23