Simone De Maggi (Giulianova) contro Sofyane Mehiaoui (S. Stefano)
Simone De Maggi (Giulianova) contro Sofyane Mehiaoui (S. Stefano)

Nel campionato di serie A di basket in carrozzina si disputa oggi la penultima giornata di stagione regolare. Diversi i verdetti in attesa di essere pronunciati: mentre le quattro qualificate ai playoff Scudetto sono note già da tempo, c’è ancora da stabilire l’ordine finale in graduatoria, da cui dipenderanno l’assegnazione delle teste di serie e quindi gli accoppiamenti per le semifinali, in programma dal 7 aprile. A 80 minuti dal termine del girone di ritorno, la situazione vede in testa il S. Stefano UBI Banca, primatista solitario dopo lo scivolone della scorsa settimana della UnipolSai Briantea 84 Cantù, attualmente seconda a due punti di distanza. Condividono il terzo posto, ma a una sola vittoria di margine da Cantù, il Santa Lucia Roma e la DECO Group Amicacci Giulianova. Corsa ancora apertissima quindi, anche perché in queste ultime due giornate saranno diversi gli scontri diretti, a partire da match tra S. Stefano e Giulianova, in programma domani alle 17. Situazione delicata anche in coda, dove l’SBS Montello ultimo, dopo la sconfitta contro la rivale diretta Polisportiva Nordest, tenterà una disperata rimonta nelle ultime due giornate per evitare la retrocessione, riservata all’ultima piazzata al termine del campionato.

Come detto, il match più atteso del tredicesimo turno è senz’altro quello che si giocherà a Porto Potenza Picena tra la capolista S. Stefano UBI Banca e la DECO Group Amicacci Giulianova. Per i padroni di casa l’occasione è quella di mettere una prima ipoteca alla testa di serie numero uno nella griglia playoff, risultato che sarebbe storico e memorabile, anche se bisognerà comunque passare dallo scontro diretto con Cantù dell’ultima giornata per avere certezze in tal senso. Ma per i ragazzi di coach Ceriscioli nulla sembra precluso in questa stagione, vissuta con un crescendo di gioco, convinzione e risultati che in pochi forse avrebbero previsto ad inizio annata. Di contro c’è un’Amicacci Giulianova rinfrancata da una vittoria fondamentale contro i campioni d’Italia di Cantù lo scorso weekend, e in cerca di conferme per ritrovarsi credibile contendente per le posizioni più prestigiose.

Impegno più semplice per la UnipolSai Briantea 84 Cantù, insolitamente discontinua nel corso di una stagione che l’ha vista già uscire sconfitta due volte dal campo per la prima volta dall’avvio del ciclo vincente nel 2013: alle 18 i campioni d’Italia se la vedranno con la Polisportiva Nordest, una trasferta tutt’altro che proibitiva che potrebbe servire ai ragazzi di coach Bergna per ritrovare un po’ di energie nervose dopo la sconfitta di sabato scorso. Sempre alle 18 il derby lombardo tra SBS Montello e Cimberio HS Varese, una delle ultime possibilità per i bergamaschi per ribaltare quella situazione in classifica che li vede al momento all’ultimo posto e condannati alla retrocessione. Impegno casalingo infine per il Santa Lucia Roma, che alle 17 ospita un GSD Porto Torres ormai sicuro della salvezza: per i romani c’è da conservare un prezioso terzo posto, prima dello scontro diretto di Giulianova nell’ultima giornata.