Il basket professionistico, ogni estate, ha le sue grane in merito a fallimenti societari e mancate iscrizioni. La Scandone Avellino, semifinalista agli ultimi playoff scudetto che hanno incoronato Venezia campione d’Italia, non è stata ammessa al campionato di serie A. Stessa sorte anche per la Pallacanestro Pescara e l’Auxilium Torino che non sono state ammesse in serie A2. Nella sede della società torinese trovati solo tabelloni e canestri mentre i due beni più importanti, la Coppa Italia vinta a Firenze nel 2018 ed il Trofeo della Promozione in Serie A sono spariti.