Alla fine Avellino può esultare: la Felice Scandone è stata ammessa al campionato di B. Inserita nel girone D, farà il suo esordio il 29 settembre a Miturno in provincia di Latina.

La Scandone è alla prese con le vicende economiche del gruppo De Cesare, proprietaria del club e rischiava di non iscriversi al campionato di B, in cui aveva deciso di auto-retrocedere dall’A1. A dare una mano al club era intervenuto anche il sindaco di Avellino, Gianluca Festa. Lo scorso 9 luglio, a pochi minuti dalla scadenza del termine ultimo per versare la prima rata dell’iscrizione, fu il primo cittadino a cacciare di tasca propria i 20 mila euro necessari, evitando, quindi, che la Scandone sparisse dal panorama cestistico nazionale.