La Tecnovap Verona fa un piccolo passo verso la permanenza in serie A pareggiando la sfida casalinga con il Sultan Cervignano.

In gara1, Verona al 2° inning è riuscito a rispondere al punto di Cirucci, sul singolo di Maccagnan, con un bunt di Orrasch che ha indotto all’errore il terza base e ha permesso a Nifosì di pareggiare; il singolo di Mondo ha invece portato a casa Castagna. Nel 3° segnano due punti i friulani ed uno i veneti. Cervignano dà una spallata al match, segnando sei punti al 5°. La Tecnovap prova a recuperare, ma riesce solo a dimezzare lo svantaggio a causa dei buoni rilievi di Caiffa e Dalla Silvestra.

Il riscatto locale sotto i riflettori, grazie anche alla three-hit di Gilberto Perdomo, impreziosita da 11 eliminazioni al piatto. Verona va subito in vantaggio con il triplo di Meliori che fa segnare Rampo, prima di andare a firmare il 2-0 sulla rimbalzante di Nifosi.

Cervignano accorcia le distanze con il doppio di Caiffa al secondo, ma Verona bussa ancora due volte al sesto e può dormire due due guanciali fino alla fine grazie al super Perdomo, che vince il duello con Jimenez (3bv-5rl). Sabato prossimo gara decisiva contro i Metalco Dragons. Verona salvo in caso di successo, mentre se s’impone Castelfranco sarà necessario il TQB tra Verona, Bolzano e Dragons.

La Farma Crocetta Parma archivia la stagione che ha segnato il ritorno in serie A con una doppietta a spese dell’Ecotherm Brescia che consolida in primato nel girone A

Alla Crocetta in garauno sono bastate otto riprese per superare l’Ecotherm Brescia. Dopo essersi portata sul 5-0 al 3° la squadra emiliana ha continuato a battere, fino al big-inning da cinque punti che ha mandato sotto la doccia con una ripresa d’anticipo. Quindici le valide dei parmigiani (2/4 Gradali e Bisaschi; 2/5 Piazza e Matias Robles), sorretti sul monte da Bigliardi, Bassi e Alfinito che hanno concesso sette hit al line-up lombardo. I parmigiani vincono di misura anche il secondo duello (2-1) caratterizzato dalle belle prestazioni dei lanciatori Federico Robles (1bv-4so in 7rl), che ha potuto contare sulla salvezza di Dalla Tana, e Javier Fandino (3bv in 6rl). Crocetta è andata sul 2-0 tra il 2° e il 4° attacco, Brescia ha accorciato al 9° grazie al singolo di Rosales.