El Tambor Mayor
Per la terza giornata dell’intergirone non si fermano San Marino UnipolSai Bologna, capolista dei rispettivi gironi, mentre lo Spirulina Becagli Grosseto guadagna una lunghezza sul Campidonico Torino con la vittoria a Nettuno.

Lo Spirulina Becagli Grosseto sbanca lo “Steno Borghese” con il successo per 3-0 in casa del Nettuno 1945. L’equilibrio si mantiene fino al quarto inning quando il cuore del lineup dello Spirulina Becagli costruisce tre punti, battuti a casa dai doppi di Niccolò Loardi (2 RBI) e Niccolò Biscontri. In difesa I toscani scampano due pericoli al quarto (con un tiro in terza che elimina Mercuri) e al quinto inning (corridori agli angoli e un out) e il partente Jonathan Carbo porta il suo shutout fino alla fine, eliminando il punto del pareggio al piatto. Per il partente cubano è la seconda vittoria stagionale sul monte con 5 valide subite e 4 strikeout. Grosseto guadagna una lunghezza su Torino in attesa del prosieguo del weekend.

Il Parmaclima si aggiudica al “Cavalli” la prima sfida contro il Campidonico Torino per 4-0 in un confronto caratterizzato da una prestazione impeccabili dei campioni d’Europa in carica. Si decide nella prima ripresa la sfida con un inizio da 4 valide consecutive (tra cui il doppio di Mineo che chiude con 2 valide su 3 turni) che indirizza subito la partita poi i singoli di Cesare Astorri e Giulio Monello fissano subito il punteggio sul 4-0. Emailin Montilla controlla senza patemi, con Torino che porta un corridore in seconda al quarto, ma per il resto mantiene lo shutout per 6 riprese con sole due valide concesse e 11 strikeout. Carlos Contreras chiude la partita in pedana per sigillare la vittoria del Parmaclima.

UnipolSai Bologna espugna il campo del Camec Collecchio per 11-4 per consolidare la vetta del girone B1. Parte forte la squadra ospite che comincia con il doppio di Ricardo Paolini, poi Luis Gonzalez (3-5, 3 RBI) lo porta a casa con un singolo, mentre, dopo un errore difensivo, Filippo Agretti firma un doppio da due punti per il 3-0 Bologna. Collecchio risponde con l’asse Monzon-Pasotto contro Raul Rivero con un punto al primo e uno al terzo. La rimonta dei locali si ferma per la mazza incandescente di Paolini che scarica un triplo da due punti e segna poi sulla valida di Kevin Josephina. La UnipolSai fa poi il vuoto con un altro singolo di Renzo Martini che porta il match sul 8-2 al giro di boa. Ancora con Monzon (3 punti segnati) e Pasotto la Camec accorcia sul 4-8 al quinto ma gli ospiti ristabiliscono un margine di sicurezza con 3 punti tra sesto e settimo inning.

Vittoria in scioltezza del San Marino in casa sull’Hort@ Godo per 8-1. Dopo una prima ripresa equilibrata, i padroni di casa riempiono le basi e sbloccano il match con il singolo di Erick Epifano da due punti nel secondo inning. Godo dimezza il margine con la valida da un punto di Eugenio Monari, ma i sammarinesi rispondono con 2 punti (doppio di Angulo da un punto e singolo di Morresi) al terzo e poi con un’altra valida da un punto di Oscar Angulo nel quarto attacco. Al quinto inning arriva il break decisivo con 3 punti battuti a casa dei sammarinesi coi doppi di Ortwin Pieternella ed Epifano e la volata di sacrificio di Batista contro il rilievo Grado. Sul monte dei titani Carlos Quevedo guida per 4 inning mentre Andre Rienzo (2 inning) e il rientrante Dimitri Kourtis (1 inning) chiudono i conti.

Articolo precedenteCalcio, Colleferro, Di Placido: “Ecco i futuri allenatori”
Prossimo articoloEcco la nuova maglia “home” del Nottingham Forest