Niccolò Funzione del Big Mat Grosseto in battuta contro l'Hotsand Macerata (foto Michele Guerrini)

Il Cagliari prosegue la marcia vincente nel girone D1 facendo doppietta nei confronti del Settimo. Il primo incontro si decide al 10° sul singolo di Andres, dopo che i piemontesi (sotto 3-0 al 1° sui doppi di Cuesta, Rodriguez e il singolo di Angioi) sono riusciti ad agganciare il 4-4 grazie a Calvo e Salvatore. In garadue botta e risposta al 5° (2-2), poi break decisivo al sesto dei padroni di casa con cinque punti, segnati grazie ai doppi di Rodriguez, Arrais e Andres. Sul monte vincente Fandino (6bv e 13so in 7rl).

La Tecnovap Verona s’aggiudica il derby veneto, superando il Metalco Dragons. Gli scaligeri vanno subito sul 2-0, ma vengono raggiunti al 6°. Nuovo break locale con 5 punti al cambio di campo. A Castelfranco non bastano tre punti all’ottavo. Sabato notte Dragons avanto 4-0 al 3°, ma Verona trova il paregggio all’8° e firma il 5-4 con un singolo di Novello al tie-break.

Doppia affermazione anche per Padova sulla Ciemme Oltretorrente. I parmigiani vanno in vantaggio al 2° inning, ma i veneti, sorretti da Faccini, ribaltano (3-1) al 3° e chiudono all’8° (5-2). Hermes Gonzalez è stato il grande protagonista di gara2. Il pitcher del Padova consente agli ospiti di portarsi sul 3-0 (1p. al 4° e 2 al 7°) ma chiude la saracinesca e completa la gara con 4bv e addirittura 22 strikeout. I compagni accorciano al 7° e risolvono il match con 6 segnature all’ottavo.

Sweep di Senago ai danni dell’Ecotherm Brescia. Gara1 è stata vinta dagli “ospiti” solo dalla quinta ripresa in poi. Senago firma cinque punti al 1°, ma Brescia con 1 punto al 1°, due al 3° e 4 al 4° mette la freccia e si porta sul 7-5. Due segnature al quinto e tre al sesto fanno esultare i ragazzi di Alessandro Bortolomai.

In gara2 Senago (19 valide, 4/4 Estrada, hr Boniardi) vince facile grazie ad una partenza sprint con 6 punti e un finale pirotecnico con dodici punti (quattro e otto) negli ultimi due attacchi.

Nel gruppo E1 finisce in parità il duello tra Black Panthers Ronchi e Itas Mutua Rovigo. In gara1 i veneti mettono la testa avanti con Nosti, ma i bisiaci la ribaltano al 2° e al 3° vanno sul 3-1. Al 6° Rovigo torna avanti con il doppio di Pizzoli, , il singolo di Gonzalez e la valida da due punti di Bravo (2/3). Il solo homer di Pizzoli (2/5) regala la tranquillità finale all’Itas. Vincente Enrico Crepaldi. Riscatto delle Pantere nel secondo confronto. Ronchi, con un punto al 1° e 2 al terzo, va sul 3-1 al 3°. Rovigo effettua il sorpasso al sesto con tre punti, ma al cambio di campo Miceu e Da Re effettuano il controsorpasso. I rodigini tornano avanti a inizio nono con tre punti (doppio di Pizzoli), ma i Black Panthers replicano e con due out trovano i punti della vittoria con le battute di Da Re e Furlani.

Una vittoria per parte anche per Platform TMC Poviglio e Sultan Cervignano. I friulani risolvono con 4 punti al 6° una gara in perfetto equilibrio sul 3-3. L’homer di Collado fissa al 9° l’8-3 finale. Nel confronto di domenica pomeriggio i reggiani si vendicano: gara chiusa già al primo con sei punti. All’8° arrivano poi altre tre segnature. Tredici le valide locali (3/5 Guadagnino), sette quelle concesse da Almora e Medina, che ottengono anche 15so.

Nel terzo incontro del girone pareggio anche tra OM Valpanaro Athletics e Mediolanum Rimini. I romagnoli di Mike Romano s’aggiudicano il primo match. Bologna va sul 4-0 nei primi due attacchi e resiste grazie alla brillante prova di Nepoti (0bv-2bb-5so in 5rl).  Rimini la chiude sul rilievo Giorgi con 5 punti al 6° (tre sono arrivati sul fuoricampo di Bonemei) e due al 7°. Un solo homer di Alessandro Montanari risolve gara2 all’8°. Al resto pensano i lanciatori Carrillo (10so), Ridolfi, Misell (1bv-6so in 5rl) e Montieth (v., 4rl-3bv).

Nel girone F1la Comcor Modena consolida il primato facendo il pieno nel big match con la Farma Crocetta. Garauno s’è decisa dopo 5 ore e 35 minuti con uno squeeze di Scerrato che ha fatto segnare Tamburrini al quindicesimo inning. Le due rivali sono arrivate al nono inning sul 2-2 (1-1 al 1°, 2-1 per i canarini al 3° e pareggio ospite all’ultimo assalto) ed è successo di tutto nei supplementari con tre punti a testa al 10°, uno al 12° e due al 14°.  I modenesi, grazie anche a Hurtado (1bv in 6rl), hanno vinto in scioltezza nel secondo confronto con quattro punti al 4° e tre al 5°.

Finisce in parità il big-match del gruppo G1 dello stadio “Scarpelli” tra Big Mat Grosseto e Hotsand Macerata, che ha messo in mostra due belle compagini.

Sorretta dal sempre più concreto Mattia Sireus (5bv in 9rl), il Bsc 1952 Grosseto ha firmato in gara1 uno shutout di grande qualità, contro un avversario di spessore come l’Hotsand Macerata. I ragazzi di Stefano Cappuccini hanno segnato subito grazie alla volata di Cinelli e nel finale hanno chiuso i conti con la valida di Funzione e con il 3-0 di Cinelli. Un’ulteriore prova di forza per un gruppo di giovani che sta ottenendo risultati straordinari. Nella seconda partita si parte con un gran duello tra Lopez (8rl-6bv-12so) e Flores (5rl-7bv). Nelle prime tre riprese le due rivali segnano due volte a testa e  sul 2-2 s’arriva al nono inning, nel quale il Macerata ha trovato il break decisivo segnando due punti senza battere valido.

Doppietta per l’Academy Nettuno nel duello casalingo contro il Longbridge Bologna. Gli emiliani nel primo confronto passano in vantaggio al 1°, vengono superati dai ragazzi di Mandolini al 4°, ma trovano il 2-2 al 7°. Break decisivo degli accademisti con due punti all’ottavo con I singoli di Ludovisi e Scerrato. Marchi (3/4) e Ricci (2/4) i migliori nel box. Sotto i riflettori al Nettuno bastano due riprese per superare i bolognesi: quattro i punti al 3° e tre al 7°. Sul monte domina Max Smith (3bv-7so).

Il quadro dei risultati della terza giornata della poule salvezza

Gir. D1: Padova – Ciemme Oltretorrente 5-2, 7-3; Tecnovap Verona – Metalco Dragons Castellana 7-5, 5-4 (10°), Cagliari – Settimo 5-4 (10°), 8-2.

Gir. E1: New Black Panthers – Itas Mutua Rovigo 3-6, 8-7; Platform-TMC Poviglio – Sultan Cervignano 3-8, 10-1; Ecotherm Brescia – Senago 7-10, 7-20.

Gir. F1: Comcor Modena- Farma Crocetta 9-8 (15°), 8-1; OM Valpanaro Bologna Athletics – Mediolanum New Rimini 5-7, 1-0. Ha riposato: Fontana Ermes Sala Baganza

Gir. G1: Academy of Nettuno – Longbridge 2000 4-2, 7-2; Big-Mat Bsc Grosseto 1952 – Hotsand Macerata 3-0, 2-4. Ha riposato: CSA Torre Pedrera Falcons.

Classifiche.

Gir. D1: Cagliari (6-0), 1.000; Padova (4-1), .800; Tecnovap Ver (3-2) .600; Ciemme Oltr e Settimo (2-4), .333; Metalco Cas (0-6), .000.

Gir. E1: Platform-TMC Pov, NBP Ronchi, Itas Mutua Rov (4-2), .667; Sultan Cerv (3-3), .500; Senago (2-4), .333; Ecotherm Bre (1-5), .167.

Gir. F1: Comcor Mod (4-0), 1.000; OM Valpanaro Bo (2-2), .500; Mediolanum Rim e Farma Cro (2-3) .400; Fontana Ermes Sala B. (1-3), .250.

Gir. G1: Big-Mat Gr e Hotsand Mc (5-1) 833; Academy Net (2-2) 500; Longbridge (0-4) e CSA T. P (0-4), .000.

Articolo precedenteA Riccardo Rigo il 2° Master Show Terra dei piloti
Prossimo articoloEducamp Coni, a Sabaudia c’è il tutto esaurito