Il titolo europeo della categoria under 23 torna nei Paesi Bassi. L’Olanda l’ha riconquistato battendo la Germania (7-3 il finale) nella finalissima disputata sabato sera al Gavagnin-Nocini di Verona, di fronte ad una bella cornice di pubblico, una delle note liete di questa intensa settimana in Veneto.

La compagine olandese ha confermato la superiorità offensiva nel torneo continentale (ha chiuso le cinque partite con una media battuta di 372) e ai tedeschi non è bastato ruotare cinque lanciatori per fermare le bocche da fuoco con la maglia arancione e nero.

Il Regno dei Paesi Bassi s’è affidato inizialmente a Jayden Gonesch, mentre il manager belga della Germania ha dato la prima pallina a Marcel Giraud.

Marco Cardoso batte la prima valida della serata nell’inning d’apertura, ma è l’Olanda a mettere in tasca i primi due punti al 2°: con Janssen (valida) e Kemp (base), Julian Rip, il miglior battitore della manifestazione, porta a casa due punti con un gran triplo a sinistra. La formazione guidata da Sidney de Jong fugge via al 3°, firmando altri tre punti. La ripresa si apre con il singolo di Selassa (il migliore della serata a 2/3) e la base di Van de Sanden, che avanzano in seconda e terza su un lancio pazzo. I due corridori vanno a casa sulla volata di sacrificio di Loures Martie e sul doppio di Kemp, che corre per segnare il 5-1 sulla hit di Tromp. Al 4° Selassa firma il 6-1: batte un singolo, va in seconda sull’errore del seconda base e a casa sulla seconda “sacrifice fly” di serata di Loures Martie. Al sesto la Germania, che venerdì sera si riporta sotto grazie al singolo di Helmig e alla base a Dinski. I due corridori sono arrivati a casa sul singolo a destra di Yannic Walther. Per evitare qualsiasi rischio, però il team dei Paesi Bassi portano a casa, sotto il diluvio, la settima segnatura, ad opera di Kemp, sulla rimbalzante di Rip.

Al terzo out parte la festa dei neo campioni, con tanto di fuochi d’artificio. Tutte olandesi le premiazioni, con Jeandro Tromp, fratello del sammarinese Jandjido, nominato Most valuable player.