Jelle Maas a Robin Tabeling
Jelle Maas a Robin Tabeling

Cala il sipario sulla 17esima edizione dello Yonex Italian International che ha visto il trionfo di Pablo Abian. Lo spagnolo bissa l’oro del 2011 ma non ha avuto comunque vita facile con il Tedesco Lars Schaenzler, il quale si è imposto per 21-18 nel primo parziale; poi il rientro dell’Iberico capace di piazzare due set quasi perfetti firmando la vittoria con un 21-16, 21-14.

Si è chiusa con l’Argento la favola di Line Christophersen, la diciasettenne Danese che si è laureata campionessa Under 17 nel 2016, ha ceduto contro la Vietnamita Thuy Linh Nguyen più brava nelle situazioni determinanti alla fine dei set che le hanno permesso di vincere due parziali ai vantaggi (24-22; 16-21; 23-21).

Il derby Inglese è stato invece vinto da Ben Lane e Jessica Pugh che hanno superato Marcus Ellis e Lauren Smith, quest’ultimi hanno resistito soltanto due set nei quali sono riusciti a vincere il primo parziale ma poi l’intesa di Lane con Pugh è venuta fuori ed ha permesso ai due di chiudere facilmente al terzo parziale (16-21; 21-19; 21-4) dopo aver conquistato il secondo.

Match facile invece per le Russe Ekaterina Bolotova e Alina Davletova che regolano agevolmente le giovani Danesi Alexandra Boje e Sara Lundgaard sconfitte in due set (21-18; 21-11).

Infine sono bastati due set (23-21; 21-18) anche nel doppio maschile agli olandesi Jelle Maas a Robin Tabeling per avere la meglio dei polacchi Milosz Bochat e Adam Cwalina.