Davletova

Quasi quattro ore di gioco hanno caratterizzato la giornata delle finali dello Yonex Italian International che ha visto gli atleti di Danimarca e Russia monopolizzare il gradino più alto del podio conquistando rispettivamente tre e due titoli. La regina del torneo è stata certamente la russa Alina Davletova, capace di conquistare due medaglie d’oro e di bissare iul successo del doppio femminile della scorsa edizione.

Il primo successo è arrivato nel derby russo di doppio misto che è stato nettamente vinto dalla Davletona con Rodion Alimov che ha sconfitto in due set (21-13; 21-16) le teste di serie numero uno del seeding la coppia formata da Evgenij Dremin e Evgenia Dremina.

Bolotova e Davletova
Bolotova e Davletova

Più combattuto il doppio femminile che ha visto la vittoria della Davletona insieme a Ekaterina Bolotova vittoriosa in tre set (21-13; 14-21; 21-13) sulle danesi Julie Finne-Ipsen.

Entrambi danesi invece i successi nei singolari con Julie Dawall Jaokobsen che ha trionfato con un doppio 21-17 sulla tedesca Yvonne Li nel femminile e Victor Svendsen che ha avuto la meglio sempre in due set (21-12; 21-17) sul francese Thomas Rouxel.

Il terzo trionfo danese è arrivano nel doppio maschile dove Mathias Bay-Smidt e Lasse Molhede non hanno lasciato chanche agli avversari russi, Vitalj Durkin e Nikolai Ukk, sconfitti con un doppio 21-11.

Svendsen
Svendsen

“Gli strepitosi numeri di questa edizione hanno confermato ancora di più la splendida organizzazione di questo torneo giunto alla diciottesima edizione – le parole del Presidente Federale Carlo Beninati -. Il livello altissimo visto in campo ha impreziosito la competizione internazionale che sono certo potrà ribadirsi anche il prossimo anno”.

L’appuntamento è per il 2019 quando dal 12 al 15 dicembre il PalaBadminton tornerà ad ospitare, nell’anno olimpico, i migliori giocatori per la diciannovesima edizione dello Yonex Italian International.