Ieri mattina la Nazionale Italiana di Fossa Olimpica del Direttore Tecnico Albano Pera ha lasciato l’Italia per raggiungere la località messicana di Acapulco dove, a partire dal 15 marzo prossimo, sarà impegnata nelle gare della Prima Prova di Coppa del Mondo di Trap e Skeet del circuito internazionale ISSF.

L’evento metterà in palio otto Carte Olimpiche per i Giochi di Tokio 2020, quattro per la Fossa Olimpica (due maschili e due femminili) e quattro per lo Skeet (due maschili e due femminili).

I primi ad essere impegnati in pedana saranno proprio gli azzurri di Pera, in gara da domenica 17 marzo, che utilizzeranno questa settimana per prendere confidenza con il clima, il fuso orario e le pedane del “Club de Caza, Tiro y Pesca de Acapulco”.

Per tentare l’assalto al ricco bottino in palio Pera ha deciso di schierare in pedana Mauro De Filippis (Fiamme Oro) di Taranto, Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP) e Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli nella gara maschile e Alessia Iezzi (Carabinieri) di Manoppello (PE), Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA) e Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO) in quella femminile.

“Partiamo con la consapevolezza di aver fatto tutto quelle che era in nostro potere fare per presentarci al meglio della condizione – ha commentato il Tecnico azzurro prima del decollo dall’aeroporto di Fiumicino – Il nostro obiettivo è la qualificazione olimpica. Al momento ci siamo assicurati una Carta Olimpica al femminile grazie alla medaglia di bronzo di Silvana Stanco al Mondiale coreano dello scorso anno. L’Italia del Trap può conquistare altre tre carte, una femminile e due maschili. La stagione è lunga e ci saranno diverse occasioni per farlo, cercheremo di fare il massimo per poter raggiungere l’obiettivo al più presto possibile”.

La delegazione azzurra si completerà con la squadra di Skeet del Direttore Tecnico Andrea Benelli, che partirà da Roma il prossimo 17 marzo e sarà in gara da sabato 23 marzo.

Gli azzurri convocati sono Tammaro Cassandro (Carabinieri) di Capua (CE), Marco Sablone (Fiamme Oro) di Roma e Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PT) al maschile e Diana Bacosi (Esercito) di Pomezia (RM), Katiuscia Spada (Fiamme Oro) di Fabro (TR) e Simona Scocchetti (Esercito) di Tarquinia (VT) al femminile.