Dodici squadre al maschile e dodici al femminile: a Bergamo è caccia agli scudetti under 23. Sabato e domenica si gareggia al campo Putti per la conquista del titolo italiano a squadre, due giornate di Finale Nazionale dei Campionati di società under 23 con la presenza di tanti azzurrini in evidenza nelle settimane e nei mesi scorsi. Tra loro, sono già sbarcati in Nazionale maggiore Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano), il campione italiano indoor dei 60hs, finalista agli Euroindoor di Torun, la mezzofondista Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) che ha partecipato a sua volta alla rassegna al coperto in Polonia, la sprinter Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) riserva nel gruppo della staffetta 4×100, e Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino), protagonista in Coppa Europa dei 10.000 a Birmingham. La piemontese Arnaudo è anche tra i volti della spettacolare e ricchissima estate azzurra a livello giovanile, grazie alla medaglia d’argento degli Europei under 23 di Tallinn, sempre nei 10.000 metri. Nella finale dei Cds under 23 sono iscritte anche tre delle quattro frazioniste che hanno centrato la medaglia di bronzo con la staffetta 4×400 ai Mondiali U20 di Nairobi, in Kenya, dopo essersi assicurate lo stesso metallo anche a Tallinn: Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Alessandra Iezzi (Bracco Atletica) e Federica Pansini (Studentesca Rieti Milardi). Tra gli iscritti di Bergamo, anche altri vincitori di medaglie nelle due rassegne continentali di Tallinn: sono andati sul podio Manuel Lando (Atl. Vicentina) argento U23 nel salto in alto, Tommaso Boninti (Atl. Livorno) d’argento con la staffetta 4×400 a livello under 20 e Cesare Caiani (Atl. Brugnera Friulintagli) bronzo nei 3000 siepi U20. Quello di Bergamo è il primo di tre weekend di Societari: a seguire saranno assegnati gli scudetti assoluti nella Finale Oro di Caorle (18-19 settembre) e gli scudetti allievi a Brescia (25-26 settembre).