Probabilmente neanche nelle più rosee previsioni degli organizzatori si poteva prevedere alla vigilia che l’edizione 54 del Trofeo Giorgio Bravin di atletica leggera, riservato alle categorie cadetti e allievi, potesse registrare un numero così alto di iscrizioni. La voglia di riprendere le attività e di tornare a gareggiare ha fatto si che la manifestazione raggiungesse numeri record di partecipanti. Domani, 19 giugno 2021, nello stadio Paolo Rosi di Roma saranno 495 gli atleti in gara che si cimenteranno su piste e pedane. Rappresentate quasi tutte le regioni italiane, da nord a sud. Lazio, Veneto, Toscana, Marche, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia con le società più forti nel settore giovanile mentre la Sardegna parteciperà con una selezione regionale del CR Fidal.


Non mancherà la partecipazione di atleti di interesse nazionale che a Roma cercheranno di migliorare i propri personali.
Nella categoria cadette da seguire la prova di Elisa Marcello, atleta della Atl.Valeria Decimomannu, accreditata sui 300 mt. di un personale di 40.10.

Altra cadetta su cui puntare i riflettori è Greta Donato delle Fiamme Gialle, figlia del bronzo olimpico Fabrizio, che nel lungo vanta la misura di 5,81.
Nella categoria allievi tra i protagonisti più accreditati Federico Rebecchini dell’Atletica Arezzo che nell’alto ha già saltato la misura di 2,07.


Nel getto peso è atteso il siciliano Mirko Campagnolo dell’Atletica Ibilia Ragusa che ha già scagliato l’attrezzo a 16,88.

Grande attesa per un momento speciale riservato alle atlete paralimpiche con una batteria dei 100 mt. alla quale prenderà parte la pluri-campionessa Oxana Corso in preparazione per le Paralimpiadi di Tokyo.

Oltre ai premi per i vincitori ai migliori risultati tecnici della categoria allievi/e della categoria cadetti/e sarà assegnato il Trofeo G. Bravin e saranno stilate classifiche per società, che premieranno i migliori team in ognuna delle quattro categorie.