Gianmarco Tamberi
Gianmarco Tamberi

Ricomincia dall’estero Gianmarco Tamberi. Anche per il campione europeo indoor di salto in alto è il momento della prima trasferta dell’estate, domenica 16 agosto a Leverkusen, in Germania. È trascorso più di un mese dall’ultima uscita agonistica di “Mister Halfshave”, che dopo quattro gare in Italia tra fine giugno e inizio luglio si è dedicato alla preparazione per la seconda parte della stagione. Nel meeting “TrueAthletes Classics” se la vedrà soprattutto con l’atleta di casa Mateusz Przybylko, oro agli Europei di Berlino 2018.

“Ho lavorato bene – spiega il recordman italiano – e credo di aver fatto molti passi avanti. Dal punto di vista fisico mi sento pronto, da quello tecnico i riscontri a volte sono altalenanti. Ma quando salto nel modo giusto, riesco a fare le migliori cose delle ultime quattro stagioni. Sono piuttosto fiducioso, c’è da trovare le sensazioni in pedana e da vedere quante gare, o quanti salti, ci vorranno”.

L’azzurro ha definito il programma e gli obiettivi per le prossime settimane. “Punto a crescere e quindi a incrementare il 2,30 di inizio estate. Entro la fine dell’anno, è chiaro, non necessariamente subito”. Era il 28 giugno, nella sua Ancona, con un salto che è tuttora la migliore prestazione mondiale all’aperto del 2020, a pari merito con altri cinque atleti. Senza dimenticare che Gimbo nel 2020 è arrivato a 2,31 indoor, a Siena, poco prima del lockdown.

“Cercherò di migliorarmi step by step. Dopo il meeting di Leverkusen – prosegue il 28enne marchigiano – salterò venerdì 21 agosto ad Ancona. Non vedo l’ora perché è una gara voluta da me, in questo periodo con poche occasioni di confronto con atleti di calibro internazionale”. Hanno confermato la presenza l’altro azzurro Stefano Sottile (secondo italiano di sempre all’aperto con 2,33), ancora Mateusz Przybylko (2,35 in carriera), il messicano Edgar Rivera (personale di 2,30 e quarto ai Mondiali del 2017) e l’olandese Douwe Amels (2,28). “Sarà una bella serata di sport, con inizio alle 21.30 e la musica ad accompagnare i salti. Una gara di questo livello mancava da tempo nella mia città. Poi sarò agli Assoluti di Padova di fine mese, quindi l’8 settembre a Ostrava, in Repubblica Ceca, e il 17 settembre al Golden Gala di Roma, allo stadio dei Marmi”.

L’ultima gara, il 4 luglio a Rieti dove ha superato 2,27, è stata anche l’ultima con le Fiamme Gialle. “Abbiamo deciso di separare le nostre strade e sicuramente mi fa piacere tornare a competere per l’Atletica Vomano, almeno fino al termine della stagione. Anche per riconoscenza nei confronti del passato, perché la società abruzzese mi ha preso nel 2010, quando ero ancora uno junior”. Il meeting di Leverkusen inizierà nella tarda mattinata di domenica, con il salto in alto in programma dalle ore 12.48. Gli organizzatori hanno annunciato anche un altro azzurro al via: Paolo Dal Molin (Fiamme Oro) nei 110 ostacoli previsti su due gare, alle 11.27 e alle 12.20.