Continuano i progressi stagionali della velocista azzurra Anna Bongiorni. Al meeting indoor di Mondeville, in Francia, la sprinter dei Carabinieri scende a 7.29 nella finale dei 60 metri, a soli cinque centesimi dal record personale, piazzandosi al terzo posto dopo essersi già portata a 7.32 in batteria. Nello scorso weekend la 26enne pisana, primatista italiana della 4×100 con cui ha conquistato la finale mondiale e la qualificazione olimpica, aveva debuttato con 7.33 a Modena. L’altra azzurra Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 Ispa Group), all’esordio in questa stagione, è invece frenata da un infortunio al bicipite femorale destro e taglia il traguardo in un poco significativo 8.11 nel primo round. Nei 1500 metri la mezzofondista Joyce Mattagliano (Esercito) firma il record personale sui 1500 metri in 4:18.80, con mezzo secondo di miglioramento e la quarta posizione nella gara vinta dall’etiope Zerfe Wondmagegn (4:16.94). Terzo posto negli 800 per Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli), campione italiano dei 1500 al coperto, in 1:51.43 rimontando due posizioni nel finale. Alla seconda uscita dell’anno Elisa Di Lazzaro (Carabinieri) corre in 8.41 sui 60 ostacoli, quarta in batteria.