Roma 08/06/2017 Roma Diamond League 2017,Golden Gala Pietro Mennea- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Il Covid-19 e la gravissima emergenza sanitaria che ne è conseguita hanno solo rimandato l’appuntamento con il 9° Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia, in programma nel pomeriggio di giovedì 16 luglio. Savona sarà sinonimo di ripartenza dell’atletica di alto livello in Italia, in qualità di prima tappa del circuito italiano dei meeting, e avrà la copertura televisiva della Rai, consentendo a tutti gli appassionati di godersi da casa l’appuntamento. La rassegna organizzata da Cus Savona e Cus Genova avrà come da tradizione un cast di primissimo ordine allestito dal direttore organizzativo del meeting Marco Mura: una raffica di gare di grande valore tecnico, spesso autentici “antipasti” di Campionato Italiano, condensate in due ore ricchissime di emozioni.

Tante le stelle azzurre che hanno già confermato la propria partecipazione. Donne da copertina nell’alto, con le due atlete italiane in attività ad aver superato i due metri: Elena Vallortigara (Carabinieri) che con l’1,96 tricolore si è garantita in febbraio lo standard d’iscrizione per Tokyo, e il bronzo mondiale indoor Alessia Trost (Fiamme Gialle), 1,90 nella stagione al coperto. Con loro anche il nome nuovo Idea Pieroni (Atl. Virtus CR Lucca), la junior che nell’ultimo inverno è cresciuta fino a 1,90, e Erika Furlani (Fiamme Oro). Madrina d’eccezione della gara sarà l’olimpionica Sara Simeoni, medaglia d’oro a Mosca 1980.

Il capitolo lanci è ricco di contenuti a partire dal peso e da Leonardo Fabbri: il fiorentino dell’Aeronautica, autentico mattatore della stagione invernale con il primato italiano assoluto indoor (21,59), è il faro di un concorso impreziosito pure dalla presenza del campione nazionale francese in carica Frederic Dagee (20,35 all’aperto e 20,36 indoor) e del 19enne Carmelo Musci (Fiamme Gialle), bronzo ai Giochi Olimpici Giovanili 2018 a Buenos Aires.