Si vola nel triplo, con il record mondiale indoor. La venezuelana Yulimar Rojas atterra alla strepitosa misura di 15,43 migliorando dopo sedici anni il primato al coperto di Tatyana Lebedeva (15,36 ai Mondiali in sala di Budapest nel 2004). È anche il secondo risultato di ogni epoca in assoluto, a sette centimetri dal record outdoor di 15,50 dell’ucraina Inessa Kravets datato 1995. Nella scorsa stagione la 24enne sudamericana si era già portata vicina a queste cifre con 15,41 al meeting di Andujar, sempre in Spagna, e poi con il 15,37 vincente dei Mondiali di Doha. L’exploit all’ultimo salto, dopo aver già vinto la gara con un formidabile 15,29 al quarto tentativo.