Continua l’ascesa di Elena Vallortigara. Al Klaverblad Meeting di Zoetermeer in Olanda, l’altista azzurra conquista la vittoria spiccando il volo a 1,96 per poi concedersi anche tre tentativi a 1,98. Un centimetro di primato personale (in precedenza aveva al suo attivo l’1,95 del 5 maggio a Caorle) per la 26enne vicentina dei Carabinieri che fa un altro salto ai piani alti della specialità. Nelle sei gare all’aperto che ha disputato fin qui nel 2018 non è mai scesa sotto l’1,90, compreso il bel terzo posto del Golden Gala a Roma e l’1,91 di domenica scorsa a Hengelo realizzato con ai piedi un paio di scarpe prestate a causa del bagaglio mai arrivato a destinazione.
Con il risultato di oggi la Vallortigara si conferma al terzo posto nelle liste mondiali dell’anno, ma non più in coabitazione con la caraibica Levern Spencer (1,95), dietro soltanto a Mariya Lasitskene (2,03) e Nafissatou Thiam (2,01). L’azzurra, allenata dal tecnico senese Stefano Giardi, rimane anche la sesta italiana di sempre all’aperto, adesso in solitaria, alle spalle di Antonietta Di Martino (2,03), Sara Simeoni (2,01), Antonella Bevilacqua e Alessia Trost (1,98) e Desirée Rossit (1,97).