Alessia Trost
Alessia Trost

Terza gara stagionale per Alessia Trost: nell’alto di Padova la saltatrice azzurra supera la quota di 1,90, stessa prestazione di martedì scorso a Banska Bystrica, e poi dà l’assalto per tre volte alla misura di 1,94 ma senza successo. La pordenonese delle Fiamme Gialle, in gara senza avversarie di livello, nell’ambito di un meeting della categoria allieve, non commette errori a 1,75, 1,80 e 1,85, poi incappa in una “x” quando l’asticella è posizionata a 1,90, quindi si libera di questa misura al secondo tentativo e si proietta verso i tre salti all’1,94 del possibile primato stagionale: appuntamento rinviato. L’azzurra conserva quindi come miglior misura del 2021 l’1,93 ottenuto nell’esordio di Udine: tornerà in pedana venerdì prossimo a Lodz, in Polonia, per riprovarci.

Comincia bene la stagione di Ottavia Cestonaro. La triplista dei Carabinieri debutta con 13,84 a Padova nel triplo, miglior misura dopo l’operazione dello scorso marzo al ginocchio destro (con conseguente cambio della gamba di stacco, dalla destra alla sinistra), e primato personale indoor migliorato dopo quattro anni (aveva 13,57, datato 2017). L’azzurra vicentina si riavvicina ai quattordici metri, già assaporati in carriera fino al 14,18 centrato due anni fa agli Europei a squadre di Bydgoszcz, e manda a referto una serie piuttosto costante, aperta da un 13,78, proseguita con un nullo, un 13,66, altri due nulli e poi il 13,84 finale [RISULTATI]. A Imola Sara Fantini (Carabinieri) 68,34 nel martello al debutto stagionale.

Articolo precedenteAtletica, Dortmund, Arese migliora sui 1500 metri
Prossimo articoloL’editoriale – Calcio, serie A, giornata da dimenticare per la Roma