Home Archivio OlimpoPress Atletica, salto in alto, Bressanone, Sottile vola a 2,33. miglior prestazione dell’anno

Atletica, salto in alto, Bressanone, Sottile vola a 2,33. miglior prestazione dell’anno

32

Capolavoro di Stefano Sottile nell’ultima giornata degli Assoluti di Bressanone. Il 21enne saltatore azzurro supera quota 2,33 nel salto in alto e realizza la migliore prestazione mondiale dell’anno. In tutto il pianeta, a due mesi dai Mondiali di Doha, soltanto i russi Ilya Ivanyuk e Mikhail Akimenko hanno saltato questa misura. Il piemontese delle Fiamme Azzurre migliora il primato personale di tre centimetri, dopo il 2,30 dell’8 giugno, e batte la migliore prestazione italiana under 23 che apparteneva a Gianmarco Tamberi (2,31). Con questo salto, l’atleta allenato da Valeria Musso diventa anche il secondo italiano di sempre all’aperto nell’alto, il terzo se si considerano anche le liste indoor. È il lampo che illumina l’intero weekend tricolore. Sottile, senza avversari che possano stimolarlo in pedana, compie una scalata solitaria: 2,22 al secondo, due tentativi per sbarazzarsi di 2,28 e infine la magia a 2,33 al terzo assalto. Alla fine si concede anche un tentativo a 2,36 prima di fermarsi e godersi il risultato, che vale come riscatto per la delusione del quarto posto ai recenti Europei U23 di Gavle.

Titoli dei 200 metri ad Antonio Infantino (20.84, vento -0.4 m/s) e Gloria Hooper (23.56, -0.2). Ayomide Folorunso si aggiudica la maglia tricolore dei 400hs in 56.40, precedendo di soli dieci centesimi Linda Olivieri (56.50). Come ormai tradizione agli Assoluti, la gara del giavellotto donne ha un esito rocambolesco. La vince, con l’ultimo lancio a disposizione, Carolina Visca, la campionessa europea Under 20, classe 2000, che firma nella circostanza anche il record nazionale di categoria, 58,47 (limite precedente: 57,93, sempre della Visca, agli Assoluti di Pescara dello scorso anno). Record under 20 anche per Giorgio Olivieri che scaglia il martello a 72,03 nella gara vinta da Marco Lingua in 73,88. Dopo la vittoria di ieri nei 5000 metri, Marta Zenoni completa l’attesa doppietta aggiudicandosi anche i 1500 metri, al termine di una prova tattica (4:30.88).