Sarà certamente una Huawei RomaOstia di grande livello tecnico quella che andrà in scena domenica 10 marzo. Sia in campo maschile sia in campo femminile, il cast stellare degli élite runners ai nastri di partenza promette spettacolo e prestazioni cronometriche di grande spessore tecnico. Prima onda in partenza alle ore 9:15.

Fra gli uomini il ventottenne etiope Guye Adola, allievo di Gianni De Madonna, accreditato del tempo di 59:06 sulla distanza, è da considerarsi il favorito numero uno della gara. Guye arriva a Roma con l’intenzione di bissare il successo del 2017, quando arrivò ad Ostia con le braccia alzate fermando il cronometro in 59:18. Sulla distanza della maratona, a Berlino ha fermatoil cronomtero in 2:03:46.

Lo segue il kenyano Geoffrey Yegon, altro atleta sceso sotto l’ora che vanta un personale di 59:44 e che è certamente fra i favoriti della vittoria finale. Outsider, ma non troppo, gli altri atleti kenyani Emmanuel Kipsang, 1:00:14 il suo best time nella mezza maratona, Kipkemoi Kiprono e Kibet Moses.

A difendere i colori italiani il grossetano Stefano La Rosa, alfiere del Gruppo Sportivo Carabinieri, che vanta sulla distanza un personale di 1:02:15 stabilito nel 2012 proprio sul percorso della RomaOstia che ha gareggiato due volte risultando sempre il primo degli italiani.

Non sarà al via invece Daniele Meucci, fermato proprio alla vigilia della Huawei RomaOstia da un infortunio.

Grandi contenuti tecnici anche per quel che concerne la rappresentanza delle donne in gara. Gli occhi sono puntati sulla bionda ventisettenne californiana Jordan Hasay che sulle strade della Huawei RomaOstia punta a battere il proprio personale, fissato in 1:07:55, e di vincere come fece il suo connazionale Galen Rupp lo scorso anno.

L’avversaria più accreditata della campionessa statunitense è la kenyana Diana Kipyokei, altra atleta gestita da Gianni De Madonna, che si presenta con un record sulla distanza di 1:07:07.

Sarà certamente fra le protagoniste anche l’israeliana di origini kenyane Lonah Chemtai Salpeter, campionessa europea in carica sui 10.000 mt e vincitrice della Maratona di Firenze nel 2018, sulla mezza maratona ha un personal best di 1:07:55.

Grande attesa e grande tifo per le due italiane Valeria Straneo e Anna Incerti più volte in passato protagoniste sulle strade della Huawei RomaOstia.