New York
New York

Un azzurro nel cast della prossima maratona di New York, che tornerà domenica 7 novembre dopo un anno di stop. Tra i nomi comunicati dagli organizzatori c’è quello di Eyob Faniel, primatista italiano dei 42,195 chilometri. Sarà la seconda gara della stagione su questa distanza per il 28enne vicentino che si è piazzato ventesimo in 2h15:11 nella maratona delle Olimpiadi di Tokyo, disputata nel clima caldo e umido di Sapporo, e la sua prima volta nella “Grande Mela”. Il portacolori delle Fiamme Oro con 2h07:19 a Siviglia ha tolto l’anno scorso il record a Stefano Baldini, migliorandolo di tre secondi, mentre in questa stagione è riuscito a superare anche il primato nazionale della mezza maratona correndo in 1h00:07 all’aeroporto di Siena Ampugnano dopo aver eguagliato il limite dei 10 chilometri (28:08 nella serata di San Silvestro a Madrid). In maglia azzurra è stato quinto nel 2018 agli Europei di Berlino, dove ha conquistato la medaglia d’oro a squadre.

L’atleta più atteso sarà il fuoriclasse etiope Kenenisa Bekele, secondo di sempre al mondo con 2h01:41 nel 2019 a Berlino, ad appena due secondi del record. Se la vedrà con un medagliato delle Olimpiadi come l’olandese Abdi Nageeye che si è aggiudicato l’argento ai Giochi. Tra gli iscritti anche l’eritreo Ghirmay Ghebreslassie, iridato nel 2015, e c’è curiosità per il debutto in maratona del keniano Kibiwott Kandie, primatista mondiale della mezza. A guidare la lista femminile dei “top runners” è invece la campionessa olimpica Peres Jepchirchir, 27enne keniana che troverà di nuovo la statunitense Molly Seidel, terza a sorpresa nella maratona a cinque cerchi. Tra le favorite anche la namibiana Helalia Johannes, bronzo ai Mondali di Doha, e l’etiope Ababel Yeshaneh che detiene il record mondiale della mezza in gara mista, oltre alla connazionale Ruti Aga, già terza nel 2019 a New York.