Due giavellottiste in finale ai Mondiali under 20. Non era mai accaduto nella storia dell’atletica italiana ed è successo oggi nelle prima giornata di gare a Tampere. In Finlandia, dove proprio il giavellotto è sport nazionale, l’impresa ha i volti di Sara Zabarino e Carolina Visca. Entrambe le lanciatrici svettano nei rispettivi gruppi di qualificazione con le migliori misure di tutto il primo round: 53,99 per la piemontese Zabarino, 53,49 per la romana Visca. Per la biellese dell’ACSI Italia Atletica arriva anche il primato personale (+16 centimetri) consolidando il suo secondo posto nelle liste nazionali alltime. Per la pluriprimatista giovanile delle Fiamme Gialle è, invece, la terza finale consecutiva in una rassegna internazionale di categoria dopo gli argenti che si è messa al collo nelle ultime edizioni degli Europei U18 e U20. Le rivedremo in azione domani, 11 luglio, alle 17.50. Buone notizie anche dagli 800 metri. Eloisa Coiro, la guerriera dai capelli rossi, mette nel bersaglio il terzo posto utile per il passaggio in semifinale e non si lascia sfuggire la “Q” maiuscola.

La giovane romana delle Fiamme Azzurre (compirà 18 anni a dicembre) è brava a gestire la volata finale sulla scia dell’etiope Diribe Welteji (2:05.18) e agganciata alla britannica Katy-Ann McDonald (2:07.24). 2:07.31 il risultato dell’azzurra, il quinto in carriera. Tornerà in gara domani alle 16.10 insieme alla lombarda Federica Cortesi che passa il turno grazie ai tempi di recupero con il quinto posto in 2:09.27 nella batteria che fa segnare il crono più veloce della mattinata (2:05.08 della giapponese Ayaka Kawata). Primo round superato per Lorenzo Paissan nei 100 metri. Lo sprinter trentino si prende il quinto posto in batteria in 10.57 (+0.2), stesso crono del trinidegno Tyrell Edwards che però lo precede per un millesimo al fotofinish. No panic perché per il 18enne del Lagarina Crus Team resta comunque in gioco con il quarto tempo di recupero. Oggi (ore 17.06) andrà di nuovo sui blocchi di partenza per la semifinale.