Il duello tra i gemelli Ala Zoghlami (Fiamme Oro) e Osama Zoghlami (Aeronautica) è il clou della prima giornata tricolore della Festa dell’endurance a Modena, seconda prova dei Campionati italiani assoluti, promesse, juniores e allievi, dedicata a mezzofondo e marcia. Sempre insieme, due gocce d’acqua: a vincere il confronto tutto in famiglia nei 3000 siepi tra i due siciliani allenati da Gaspare Polizzi, storico tecnico di Totò Antibo, è Ala, che sfiora il primato personale dopo tre anni e trionfa con l’ottimo tempo di 8:26.22 in volata sul fratello Osama (8:27.45). Al femminile, nelle siepi, il successo va a Martina Merlo (Aeronautica) sulla pista emiliana che ospita i propri allenamenti da un anno (9:59.54). Nella prima giornata assegnati anche i titoli assoluti dei 1500 metri: tra le donne centra la vittoria Eleonora Vandi (Avis Macerata) con 4:18.39 e tra le under 23 si mette in luce Ludovica Cavalli (Bracco Atletica, 4:19.09) in una bella battaglia con la marchigiana. Al maschile, invece, torna tricolore Joao Bussotti (Esercito) con 3:47.51. La seconda giornata, domenica, sempre in diretta su atletica.tv, vedrà impegnate anche Antonella Palmisano (Fiamme Gialle) nella marcia e Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) sui 5000 metri.

Ala: “Una bellissima gara, volevamo correre forte e ci siamo messi in testa di tirare un giro per uno – le parole del vincitore – volevo scendere sotto il tempo che servirà per lo standard olimpico (8:22.00) ma anche ritrovare le sensazioni della vittoria, che per vari infortuni in questi ultimi due anni non sono riuscito ad avere. Credo nelle mie potenzialità, che stiamo coltivando con il nostro validissimo allenatore per arrivare a Tokyo. E domani sarò in gara sui 5000”.

Osama: “Nonostante la mia stagione sia stata più lunga, con miglioramenti dei primati personali su diverse distanze, volevo andare forte anche oggi nelle siepi – spiega l’azzurro, nono di sempre della specialità con l’8:20.88 del Golden Gala 2019 – Sì, con Ala ci siamo dati una mano in gara. Ora un po’ di stacco, poi da inizio novembre si ricomincia e ci concentreremo sulla preparazione per il 2021, la stagione più importante della nostra carriera”.