Daniele Meucci riparte dalla maratona di Amburgo. L’azzurro correrà domenica 28 aprile sulle strade della città tedesca, a ventuno giorni dal ritiro di Roma dove si è fermato per problemi fisici dopo aver percorso 33 chilometri. Una gara che l’ingegnere pisano aveva preparato con due periodi di raduno all’estero: nelle prime tre settimane di febbraio a Kapsabet, in Kenya, e poi nelle ultime tre di marzo a Windhoek, in Namibia. Adesso il portacolori dell’Esercito si ripresenta al via di una prova sui 42,195 chilometri, con start alle ore 9.30, per mettere a frutto gli allenamenti svolti finora. L’ultima maratona portata a termine dal 33enne toscano è stata quella del record personale, firmato il 4 marzo 2018 con il tempo di 2h10:45 a Otsu, in Giappone. All’orizzonte ci sono i Mondiali di Doha (27 settembre-6 ottobre), per i quali figura nell’elenco dei pre-selezionati stilato dalla direzione tecnica FIDAL ed è richiesto un crono di 2h16:00 come standard di iscrizione. Nell’Haspa Marathon Hamburg partono da favoriti il keniano Abel Kirui, due volte campione iridato (2009 e 2011), e l’etiope Ayele Abshero, che vanta un primato di 2h04:23, ma tra i big c’è anche l’ugandese Stephen Kiprotich, oro olimpico nel 2012 e mondiale nel 2013. Da seguire con curiosità il debutto in una maratona di Ezekiel Kemboi, il fuoriclasse keniano dei 3000 siepi su pista, distanza in cui ha vinto due titoli a cinque cerchi e quattro iridati.