C’è un azzurro in Kenya, a Nairobi, nel Kip Keino Classic che conclude il circuito del Continental Tour Gold. È il martellista Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever), in gara sabato pomeriggio nel meeting che sarà trasmesso in diretta streaming dalle 15 alle 17 italiane sul canale YouTube di World Athletics. Il pluricampione italiano e finalista mondiale di Londra 2017 andrà in pedana alle 15.40 contro diversi avversari europei: il turco Ozkan Baltaci, i bielorussi Pavel Bareisha e Zakhar Makhrosenka e il ceco Petr Koucky. È la terza trasferta all’estero in questa stagione per il 42enne piemontese che aveva già lanciato in Finlandia, a Espoo, e in Polonia, a Poznan, ma è la prima nel prestigioso circuito internazionale, inferiore soltanto alla Wanda Diamond League. Ed è l’occasione giusta per ritoccare il primato stagionale di 72,37 realizzato prima del lockdown, in febbraio, a Mariano Comense, mentre la miglior misura dopo la pausa per la quarantena è stata il 72,36 ottenuto in Finlandia ad agosto. Poche settimane dopo, agli Assoluti di Padova, Lingua ha centrato il suo nono titolo italiano consecutivo tra estivo e invernale scagliando il martello a 71,98.

Tanto mezzofondo, come naturale che sia, nell’evento di Nairobi intitolato a una leggenda vivente come Kip Keino, campione olimpico a Città del Messico ’68 nei 1500 e Monaco ’72 nei 3000 siepi. E soprattutto tanto Kenya: la primatista del mondo e oro mondiale Beatrice Chepkoech nelle siepi, la campionessa iridata Hellen Obiri nei 5000, il re dei 1500 Tim Cheruiyot. Ma anche lo sprint per saggiare i progressi dell’ivoriano Arthur Cissé sui 200 metri