Foto Iaaf
Foto Iaaf

Un altro grande risultato nel giavellotto in questa stagione. Protagonista ancora un tedesco, ma stavolta a prendersi la scena è Johannes Vetter con uno strepitoso 94,44 al meeting di Lucerna, in Svizzera. Il 24enne lanciatore diventa così il secondo uomo di sempre nella storia della specialità dietro soltanto al record mondiale del ceco Jan Zelezny (98,48) superando il connazionale Thomas Rohler, campione olimpico in carica, che nel mese di maggio a Doha aveva spedito l’attrezzo a 93,90 e oggi sconfitto, al secondo posto con 89,45. Questa sera Vetter è riuscito a fare ancora meglio, al culmine di una serie formidabile con tutti i primi quattro tentativi oltre la soglia dei 90 metri: 90,75-91,06-93,06-94,44, poi 89,50 per chiudere con un nullo.
Due gare per Lorenzo Perini (Aeronautica) nell’arco di un’ora e mezza: il campione italiano dei 110 ostacoli fa segnare 13.77 (+0.4) per il sesto posto e poi nella successiva prova è quinto con 13.88 (-0.2) sulla pista bagnata dello stadio Allmend, in una serata fresca e inizialmente piovosa. Nei 400 ostacoli sesta Marzia Caravelli (Aeronautica) in 56.73, mentre l’atleta di casa Petra Fontanive si impone con 54.74. La campionessa italiana Gloria Hooper (Carabinieri) conquista la seconda serie dei 200 metri con 23.65 (-0.5) davanti alla compagna di club Anna Bongiorni che realizza il suo quarto tempo della carriera con 23.78.

Articolo precedenteIstituto per il credito sportivo, c’è il bando per gli impianti sportivi comunali
Prossimo articoloEducamp, il sindaco di Roma in visita al campus Coni di Ostia