Il vento di Portales limita la prova di Daisy Osakue ai campionati della Lone Star Conference in New Mexico, penultimo appuntamento per la stagione del college negli Stati Uniti. L’azzurra che la scorsa settimana ha fatto planare il disco a uno splendido 61,35, staccando il biglietto per i Mondiali di Doha, stavolta si imbatte in condizioni sfavorevoli e chiude la propria serie di tre lanci con due nulli fuori settore e soltanto un 31,54 a referto, un paio d’ore dopo aver saltato 1,72 nell’alto, migliore prestazione in carriera e secondo posto in gara. Per la 23enne torinese delle Fiamme Gialle anche una seconda piazza nel peso con 14,98. Osakue proverà a confermarsi campionessa della Division II della NCAA nelle finali del 23-25 maggio a Kingsville, in Texas, vestendo la maglia della Angelo State University.
Sotto la pioggia di Bari, nuovo miglioramento del bronzo olimpico giovanile del peso Carmelo Musci (Aden Exprivia Molfetta): 56,66 con il disco da 1,750 kg, una prestazione che vale lo standard d’iscrizione per gli Europei U20 di Boras (Svezia, 18-21 luglio), ai quali il non ancora 18enne pugliese si presenterà con un’altra medaglia continentale al collo, l’argento conquistato lo scorso anno nel peso tra gli under 18 a Gyor.

Articolo precedenteCalcio, Vignanello ospita l’ottava edizione del memorial Patrizia Potenza
Prossimo articoloCiclismo, Silvia Persico vince il Giro della Campania in Rosa