Venerdì 1 Novembre, alle ore 10, prenderà il via a Roma la 12^ edizione della “Corsa dei Santi”, un appuntamento immancabile per i runners che, come sempre, arriveranno da ogni parte d’Italia per misurarsi con una delle classiche prove autunnali sulla distanza dei 10 chilometri.

La manifestazione, che intende dare un rilievo di festa popolare alla celebrazione di Ognissanti, è promossa da Missioni Don Bosco ed è organizzata dalla ASD Corsa dei Santi sotto il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la vita, della Regione Lazio, Roma Capitale, dell’Ufficio Nazionale per lo Sport e il Tempo libero della CEI, di Mediafriends, del Coni e della Fidal.

La festa sportiva de “La Corsa dei Santi, sponsored by Melinda e Teva”, si ripropone dunque il prossimo primo novembre sul tradizionale percorso che si snoda nel cuore della città con partenza e arrivo in Piazza Pio XII, a ridosso di Piazza San Pietro. La distanza, omologata dalla FIDAL, è di 10 km, competitiva e non, ma riserva anche un percorso di 3 km aperta a tutti. Quest’anno, la gara ha ottenuto il prestigioso riconoscimento internazionale “Iaaf Bronze Label Road Race”, entrando così nella ristretta cerchia mondiale delle 10 chilometri che si fregiano di questo titolo.

Il claim dell’evento è “Attivi nello Sport. Attivi nella Solidarietà”, e la raccolta fondi attraverso il numero solidale sarà destinata ad aiutare i bambini di strada in Sierra Leone.

Due le madrine d’eccezione di questa edizione: la grande campionessa di salto in lungo Fiona May, che correrà la non competitiva di 3 chilometri, e Noemi, la cantante romana che da anni emerge tra le voci italiane di maggior successo. Anche quest’anno filmati e testimonianze saranno oggetto di uno Speciale TG 5 che Mediaset manderà in onda l’1 novembre.

La corsa sosterrà il progetto dei Missionari Salesiani in Sierra Leone. La Sierra Leone è uno dei paesi più poveri al mondo: più della metà dei suoi 7 milioni di abitanti vive con meno di 2 dollari al giorno. I più colpiti sono i bambini: costretti a diventare bambini-soldato durante la guerra o rimasti orfani di strada dopo le epidemie. Missioni Don Bosco, presente da più di venti anni nel paese, aiuta i bambini di strada della capitale Freetown ad avere protezione, assistenza sanitaria e educativa anche grazie all’utilizzo di un’unità mobile di emergenza.

Mediaset attiverà una campagna solidale per una raccolta fondi attraverso il numero di sms solidale 45530 attivo dal 27 ottobre al 2 novembre 2019.