Riparte con i giovani il nuovo anno dell’atletica italiana. Nei primi giorni del 2020, da giovedì 2 a domenica 5 gennaio, si svolgeranno due raduni nazionali dedicati agli under 20 e under 18, a Formia e Tirrenia. Convocati dal vicedirettore tecnico per il settore giovanile Antonio Andreozzi complessivamente 102 azzurrini, 54 uomini e 48 donne, nati tra il 2001 e il 2003. Al Centro di Preparazione Olimpica “Bruno Zauli” di Formia (Latina) si alleneranno 17 velocisti, 18 ostacolisti, 22 saltatori e 5 specialisti delle prove multiple. Al CPO di Tirrenia (Pisa) toccherà a 16 mezzofondisti, 8 marciatori e 16 lanciatori. Tutti saranno affiancati dai propri allenatori personali e lavoreranno insieme allo staff federale, sia dentro che fuori dal campo, in vista degli appuntamenti internazionali della stagione che culminerà in estate con i Mondiali U20 di Nairobi, in Kenya dal 7 al 12 luglio, e gli Europei U18 di Rieti, dal 16 al 19 luglio.
Tra i nomi in elenco spiccano quelli della campionessa europea under 20 del salto in lungo Larissa Iapichino e della mezzofondista Elisa Ducoli, bronzo nei 3000 metri alla rassegna continentale, oltre ai medagliati nei Giochi olimpici giovanili di Buenos Aires 2018, la velocista Dalia Kaddari (argento nei 200) e il lanciatore Carmelo Musci (bronzo nel peso), e al Festival olimpico della gioventù europea di Baku: gli ori Federico Guglielmi (200) e Gabriele Gamba (marcia 10.000), gli argenti Matteo Melluzzo (100), Giovanni Frattini (giavellotto) e Rachele Mori (martello), il bronzo Giovanni Silli (2000 siepi).