Gaia Sabbatini è la protagonista della serata milanese del Trofeo Don Kenya Run all’Arena Civica di Milano. La mezzofondista delle Fiamme Azzurre scappa via nell’ultimo giro del miglio e conquista il successo con il tempo di 4:31.74, in una delle ultime uscite di una stagione che le ha regalato un salto di qualità, con l’oro agli Europei U23 di Tallinn, ottime partecipazioni in Diamond League e la finale avvicinata alle Olimpiadi di Tokyo nei 1500 metri. La teramana, che nelle prossime settimane sarà in gara ai Societari con il proprio club d’origine, prevale sulle altre azzurre Federica Del Buono (Carabinieri, 4:32.96), Elisa Bortoli (Esercito, 4:33.62) e Ludovica Cavalli (Aeronautica, 4:34.85). Al maschile, niente da fare per l’assalto di Yeman Crippa (Fiamme Oro) al record italiano del miglio di Gennaro Di Napoli (3:51.96 ). Il pluriprimatista italiano, all’ultima gara della stagione estiva, chiude all’undicesimo posto con il crono di 4:02.22, senza frequentare mai le posizioni di testa. Vittoria all’irlandese Andrew Coscoran (3:55.59) davanti al belga Stijn Baeten (3:56.03), terzo l’azzurro delle siepi Osama Zoghlami (Aeronautica, 3:56.06 PB), bravo Pietro Arese (Fiamme Gialle, quarto) che con il personale di 3:56.80 non va troppo lontano dalla MPI under 23 (3:55.55 di Christian Obrist). In altra serie, arriva invece la migliore prestazione italiana under 16: Il campione italiano di categoria del cross Manuel Zanini (Atl. Gavirate) abbatte il limite cadetti nel miglio con 4:26.02, demolendo la precedente MPI detenuta da Davide De Rosa che aveva corso in 4:30.40 il 25 ottobre 2020 a Roma.