Ripartirà da lunedì prossimo l’attività dell’Atletica Frascati che tornerà ad accogliere i suoi tesserati più piccoli, anche se gli agonisti di fatto non si sono mai fermati. L’annata 2022-23, però, sembra rappresentare un punto di svolta importante per una società dallo storico passato e dal presente sempre importante. “A un anno dall’insediamento della nuova amministrazione non è cambiato nulla per la condizione della nostra pista – dice il tecnico Giorgia Di Paola – La nostra società recita un importantissimo ruolo sociale e civico, ma al tempo stesso “costruisce” atleti di eccellenza tanto che anche recentemente un paio di ragazze (Ginevra Di Mugno e Gloria Kabangu, ndr) sono entrate in Nazionale, partecipando a eventi di primissimo livello. La situazione della pista, che non viene toccata da vent’anni, è davvero drammatica e pericolosa per la sicurezza dei nostri ragazzi. Gli agonisti di punta li portiamo ad allenare altrove e anche la convivenza con il calcio in un unico impianto non è semplice per la pratica di certe specialità come quelle dei lanci. In altri comuni del territorio vediamo che qualcosa è stato fatto, nonostante non ci siamo club che riescono ad ottenere i nostri risultati, con tutto il rispetto. Ora siamo stanchi di promesse e parole: vogliamo capire se Frascati vuole una società di atletica di punta oppure no, è tempo di risposte perché siamo davvero amareggiati. Il 17 e 18 ottobre prossimi c’è in programma la festa dello sport a Villa Torlonia, lì dove noi abbiamo organizzato per anni il campionato regionale su strada che ora non è più possibile fare per le condizioni disastrate dell’asfalto. Quest’anno, dopo aver spostato l’evento a San Cesareo per un paio di edizioni, vorremmo tornare a farlo sul territorio di Frascati magari studiando un tracciato nell’area antistante allo stadio del rugby, vedremo se sarà possibile”.

Intanto l’Atletica Frascati ha già cerchiato alcune date importanti: il 17 e 18 settembre si terranno i campionati regionali Cadetti, validi anche come test per i campionati italiani di categoria che si terranno l’1 e 2 ottobre a Caorle a cui è già certa la partecipazione di Claudio Fanelli su due distinte specialità. Assieme a lui potrebbe aggiungersi qualche altro ragazzo o ragazza. Sempre a proposito di Cadetti, domenica al “Paolo Rosi” di Roma si terrà l’ultimo raduno regionale a cui parteciperanno otto tesserati dell’Atletica Frascati, segno che il vivaio tuscolano è più vivo che mai a dispetto dei problemi logistici. A Rieti, il 24 e 25 settembre prossimi, ci saranno tre ragazze (Ginevra Di Mugno, Gloria Kabangu e Chiara Padoan della “collegata” Acsi Italia) al via delle finali nazionali Allieve dove si assegnano gli scudetti a squadre e infine a ottobre ci saranno anche i campionati regionali Under 14 prima di un periodo di stop delle gare in pista.

Articolo precedenteBaseball, playout, serie A, doppietta dei Metalco Dragons; in parità la sfida di Piacenza
Prossimo articoloGran Premio Gryfyn di San Marino e della Riviera di Rimini, oltre 100mila spettatori