Esordi azzurri nel weekend, tra i meeting indoor all’estero e quelli in Italia. Scatta la nuova stagione per la velocista Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) che sabato 1° febbraio sarà in azione a Mondeville, in Francia, sui 60 metri di cui è tricolore assoluta. Nella stessa gara, insieme alla sprinter veneta, ci sarà un’altra primatista italiana della 4×100 che ha conquistato la finale mondiale a Doha e la qualificazione olimpica per Tokyo: al via la toscana Anna Bongiorni (Carabinieri), a una settimana dal buon debutto di Modena dove ha corso in 7.33. Sui 60 ostacoli ancora un impegno in terra transalpina per Elisa Di Lazzaro (Carabinieri), rientrata sette giorni fa a Nantes con 8.35 dopo quasi un anno di stop per infortunio.

Nel meeting di sabato a Magglingen, in Svizzera, primi ostacoli dell’anno per Lorenzo Perini che è atteso sul rettilineo dei 60hs. Il 25enne lombardo dell’Aeronautica, campione italiano della specialità, ha sfiorato la finale agli Europei indoor di Glasgow nel 2019 dopo essersi migliorato con 7.66, diventando il quinto azzurro di sempre. Finora quest’anno si è cimentato in un test sulla distanza piana (7.06 ad Aosta). Nei 60 metri è iscritto Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia), tricolore in carica, già sceso a 6.65 nel mese di gennaio.

L’attività prosegue anche in dieci impianti italiani: a Padova in palio i titoli nazionali giovanili di prove multiple. Ad Ancona, con diretta video streaming su atletica.tv, domenica è il giorno del debutto nel triplo per Ottavia Cestonaro (Carabinieri), medaglia d’argento nel 2019 ai Mondiali militari dopo aver indossato la maglia azzurra alla rassegna iridata. Particolarmente interessanti i 400 metri con la prima uscita stagionale su questa distanza di Raphaela Lukudo (Esercito), finalista agli Euroindoor, che mercoledì ha eguagliato il personale di 7.58 sui 60 nel capoluogo marchigiano.

In trasferta la giavellottista Carolina Visca che domenica 2 febbraio sarà a Offenburg, in Germania. La romana delle Fiamme Gialle, medaglia d’oro agli Europei under 20, ha aperto la stagione tre settimane fa con 55,20, a poco più di tre metri dal record personale di 58,47.