Tre azzurri conquistano la finale nella mattina della prima giornata ai Campionati Europei under 23 di Gavle, in Svezia. Nel day 1 della rassegna continentale, avanti senza problemi la martellista Sara Fantini: la 21enne emiliana apre con un lancio a 65,45 che vale il pass diretto (fissato a 64,00) in attesa di tornare in pedana domani alle ore 16.40. Nel lungo si qualificano invece al salto conclusivo il lombardo Reda Mohamed Chahboun, nono con 7,55 (+0.7), e il calabrese Gabriele Chilà, 7,50 (+3.2) al dodicesimo posto, l’ultimo utile per la finale. Out invece il sardo Andrea Pianti, 14esimo con 7,40 (+2.0). Missione compiuta per gli sprinter nel primo turno: sui 100 metri Alex Zlatan con il secondo posto nella batteria in 10.91 controvento (-2.1) si guadagna la semifinale come i quattrocentisti Vladimir Aceti (47.30) e Brayan Lopez (47.67). Niente da fare per le tre velociste nei 100 al femminile: Chiara Melon 12.11 (-2.8), Zaynab Dosso 12.12 (-4.2) e Laura Fattori 12.36 (-2.3), tutte eliminate. Nel pomeriggio impegnati altri 16 atleti italiani, tra cui il pesista Leonardo Fabbri atteso in qualificazione alle ore 16.00, mentre la giornata si chiuderà con l’unica gara che metterà in palio un titolo, i 10.000 maschili: Dario De Caro, Alberto Mondazzi e Ahmed Ouhda (partenza alle ore 19.50).