Dematteis
Dematteis

L’Italia della corsa in montagna trionfa ancora una volta ai Campionati Europei disputati oggi ad Arco, in Trentino, con un totale di 10 medaglie. Per gli azzurri due ori a squadre, sia maschile che femminile, e il successo individuale di Martin Dematteis incoronato dal gemello Bernard che sul rettilineo finale lo attende e gli cede la vittoria continentale per una splendida doppietta. Un gesto fortemente simbolico che prende spunto da una triste vicenda familiare (la prematura scomparsa del piccolo Matteo, il primogenito di Martin) che aveva segnato un periodo buio nella vita dei due fratelli. A completare il successo del team, la quinta posizione di Cesare Maestri e la settima di Xavier Chevrier. Ma si comportano bene anche le donne: argento ad Alice Gaggi e bronzo di Sara Bottarelli, per un’affermazione di squadra grazie inoltre ai piazzamenti di Valentina Belotti (sesta) e Antonella Confortola (dodicesima). Tra gli juniores, due brillanti secondi posti individuali ottenuti da Giulia Zanne e Davide Magnini, che trascinano entrambe le formazioni azzurre under 20 alla medaglia d’argento.