In apertura della riunione di Consiglio il presidente federale Alfio Giomi ha ricordato la figura di Elio Locatelli, ad un anno esatto dalla scomparsa, proprio nei giorni in cui l’atletica italiana piange la morte di un altro storico CT azzurro, Enzo Rossi, avvenuta appena due giorni fa. Nelle sue comunicazioni, il presidente ha anche relazionato il Consiglio sul felice esito della candidatura di Roma all’organizzazione dei Campionati Europei del 2024, attributi all’Italia a 50 anni dall’edizione già ospitata allo Stadio Olimpico nel 1974. Pur nell’incertezza che contraddistingue l’attuale situazione, a causa della pandemia da Covid-19, il Consiglio ha approvato i criteri di partecipazione relativi a due manifestazioni in programma nell’inverno: i Campionati Europei indoor (Torun, Polonia, 5-7 marzo 2021) e la Coppa Europa Lanci (Leiria, Portogallo, 13-14 marzo). Il DT Antonio La Torre, nel corso della consueta relazione sull’andamento della preparazione degli atleti azzurri, ha illustrato le attività in corso, ovviamente anch’esse condizionate, in particolare per ciò che riguarda le sedi di preparazione, dalla diffusione del virus.

Così come sono stati definiti i criteri per alcune delle manifestazioni internazionali in programma il prossimo anno, il Consiglio ha varato il planning dei Campionati federali, ed una prima versione del Calendario attività 2021. Questi ultimi documenti saranno pubblicati nei prossimi giorni su Fidal.it; di seguito, date e sedi (tra quelle già assegnate) di alcuni tra i principali Campionati 2021:
23 gennaio: Ostia (RM), Cds Marcia, Prima prova (km 50 U, km 35 D, Km 20 Sen/Pro/Jun U/D)
6-7 febbraio: Ancona, Campionati Italiani Juniores e Promesse Indoor
13-14 febbraio: Ancona, Campionati Italiani Allievi indoor
20-21 febbraio: Ancona, Campionati Italiani Assoluti indoor
21 febbraio: Palo del Colle (BA), Campionati Italiani di cross Master
27-28 febbraio: Molfetta (BA), Campionati Italiani di lanci invernali
5-7 marzo: Ancona, Campionati Italiani Master Indoor
2 maggio: Molfetta (BA), Campionato Italiano Assoluto 10.000 metri
12-13 giugno: Torino, Cds Assoluto, Finale bronzo
12-13 giugno: Agropoli (SA), Cds Assoluto, Finale B
18-20 giugno: Firenze, Campionati Italiani Juniores e Promesse
30 luglio-1 agosto: Grosseto, Campionati Italiani Allievi
17-19 settembre: Rieti, Campionati Italiani Master

Il Segretario Generale Fabio Pagliara, con un gesto di sensibilità istituzionale, e quando mancano ormai poco più di due mesi all’appuntamento con l’Assemblea Nazionale elettiva, ha presentato le proprie dimissioni dall’incarico: “È una decisione – le parole di Pagaliara – che rientra in una serena valutazione del fatto che ritengo conclusa una stagione bellissima, che mi ha visto durante la Presidenza Giomi ricoprire un ruolo di grande prestigio e responsabilità. Pur essendo titolare di un contratto a tempo indeterminato, credo sia corretto sottrarmi per tempo ad eventuali valutazioni sull’opportunità o meno che io resti in Federazione e lasciare i candidati liberi di immaginare gli assetti futuri prescindendo dalla mia presenza. Sono qui e ci resterò, come detto, fino alla fine di questo percorso che porterà a un importante momento assembleare”.

Per ciò che riguarda le Assemblee, ed in particolare il tema delle candidature, l’interpretazione del Consiglio federale, vista l’emergenza COVID, sentito l’ufficio legale del CONI ed i consulenti legali FIDAL, laddove si riscontrino difficoltà nella raccolta delle sottoscrizioni ai sensi dell’art. 37 bis, comma 2 dello Statuto federale, queste potranno essere sottoscritte in originale, scannerizzate e inviate via posta elettronica – possibilmente certificata – insieme alla fotocopia di un valido documento di riconoscimento (carta di identità, passaporto o patente di guida) al candidato prescelto che, responsabilmente, le allegherà alla sua candidatura depositandola nei tempi e modi stabiliti dallo statuto. Resta inteso che dovrà risultare certa la provenienza così come la correttezza dei dati. Approvata la terza variazione al bilancio di previsione 2020, per un totale di circa 6,1 milioni di euro, composta da maggiori ricavi per circa 3,75 milioni e minori spese per 2,34 milioni di euro. La prossima riunione del Consiglio federale si terrà venerdì 18 dicembre.