L’assenza di Marcell Jacobs, infortunato alla vigilia dei 100 metri di Rieti, certamente pesa. Resta comunque altissimo il valore della squadra maschile azzurra per gli Europei a squadre di Chorzow, in Polonia, sabato e domenica allo stadio Slaski. È il debutto all’aperto per il primatista italiano del salto in alto Gianmarco Tamberi. In quanto a recordmen, la selezione azzurra abbonda: Davide Re nei 400 metri a due anni dal trionfo individuale e in staffetta di Bydgoszcz, 5000 metri per Yeman Crippa che è primatista anche di 3000 e 10.000, Leonardo Fabbri nel peso per il riscatto dopo alcune uscite non all’altezza del suo talento. Nel team anche Fausto Desalu per i 200 metri e per la staffetta (entra nel gruppo-sprinter Federico Cattaneo, inizialmente “riserva non viaggiante”), Osama Zoghlami fresco di conferma dello standard olimpico nei 3000 siepi (8:20.29), il vincitore del lungo nella prima tappa della Wanda Diamond League Filippo Randazzo (8,11 ventoso).