Torna nella città di Milano una campestre del calendario nazionale. Domenica 19 dicembre sarà il giorno della prima edizione per il “Milano Cross Challenge by Eset” all’ippodromo Snai La Maura, a San Siro, nell’impianto dedicato al trotto. Un evento che riporta la corsa sui prati nel capoluogo lombardo dopo quasi 45 anni con oltre 600 atleti iscritti di ogni età, dagli esordienti ai master, e diversi azzurri del mezzofondo al via nelle gare di 5 chilometri. Sfida al maschile tra il campione tricolore del cross corto Ala Zoghlami (Fiamme Oro), brillante protagonista nei 3000 siepi alle Olimpiadi di Tokyo dove si è piazzato nono in finale, e Yassin Bouih (Fiamme Gialle), primo degli italiani nella prova senior dello scorso weekend agli Europei di Dublino chiusa al 46esimo posto, ma è prevista dagli organizzatori anche la partecipazione di Nekagenet Crippa (Esercito) che però ha dovuto rinunciare all’Eurocross a causa di un malessere avvertito alla vigilia. Curiosità per Dario De Caro (Battaglio Cus Torino), studente oltreoceano sceso pochi giorni fa a 13:38.47 sui 5000 indoor negli Stati Uniti.

Tanti motivi di interesse anche nella gara delle donne, sempre sui 5 km. Ci sarà la giovane slovena Klara Lukan, fresca d’argento europeo U23, con due azzurre appena rientrate dalla rassegna continentale: la medaglia d’oro under 23 a squadre Giovanna Selva (Sport Project Vco), che ha avuto un ruolo determinante per il trionfo collettivo con il suo undicesimo posto individuale, e Micol Majori (Pro Sesto Atletica), in gara a Dublino nella staffetta, senza dimenticare la campionessa italiana del “corto” Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano). Possibile la presenza di Giovanna Epis (Carabinieri) due settimane dopo l’exploit della maratona di Valencia corsa in 2h25:20, diventando la quinta azzurra di ogni epoca. Previsti tre giri di un circuito con partenza e arrivo sulla pista del trotto in terra battuta, ma il tracciato sarà in gran parte erboso nei prati dell’ippodromo, mentre la distanza di 5 km è stata scelta per rendere più equilibrato il confronto tra specialisti di gare diverse.

Articolo precedenteMartedì 21 la conferenza stampa di fine anno del presidente Fipav Manfredi
Prossimo articoloSci, Lallini vince a Pila. Entusiasta il presidente regionale Tropea