Quattordici azzurri in pista e in pedana mercoledì nel day 1 dei Campionati Mondiali under 20 di Nairobi, in Kenya. Con il nuovo programma orario varato pochi giorni fa (non 6, ma 5 giornate di gara) è la batteria della staffetta 4×400 mista ad aprire ufficialmente la rassegna iridata allo stadio Kasarani, alle ore 9 del Kenya, le 8 in Italia. La specialità è al debutto ai Mondiali U20 dopo essere stata già introdotta nei programmi delle Olimpiadi, dei Mondiali e a livello giovanile nei Mondiali under 18. Undici le squadre iscritte, otto quelle che accedono alla finale, prevista già per il pomeriggio alle ore 16.15 italiane. L’Italia è nella seconda delle due batterie (alle 8.11) e affronta Ecuador, Sudafrica, Kenya e Nigeria (promosse le prime tre, più due tempi). Questo il quartetto azzurro: Stefano Grendene, Federica Pansini, Angelica Ghergo, Francesco Pernici. È proprio quello della mista uno dei tre titoli mondiali che si assegna nella giornata inaugurale, insieme a quelli dell’asta femminile e dei 3000 maschili, senza azzurri.

Dalle 8.08 scattano le qualificazioni del martello: nel primo gruppo c’è Gregorio Giorgis, nel secondo (alle 9.25) Davide Costa, entrambi sognando la misura che garantisce il pass diretto per la finale (74,00) oppure alla ricerca di un piazzamento tra i migliori dodici del primo round. Dalle 8.35, batterie dei 100 metri femminili con due azzurre: Gaya Bertello e Antonella Todisco impegnate rispettivamente nella quarta batteria (8.59) e nella quinta (9.07). Per accedere alla semifinale (nel pomeriggio dalle 15.10), è necessario un posto tra le prime quattro oppure uno dei quattro tempi di ripescaggio. Cento metri anche al maschile, dalle 9.20: è il momento del debutto per Matteo Melluzzo e per Angelo Ulisse. Quest’ultimo, medaglia di bronzo con la staffetta 4×100 a Tallinn, è nella quarta batteria (alle 9.44) e poco dopo va sui blocchi il bronzo degli Europei U20 dei 100 Melluzzo, nella quinta batteria alle 9.52 (formula 3+6). Azzurri alla ricerca della semifinale del pomeriggio (start alle 15.40). La mattinata prosegue con le batterie dei 400 metri. Al femminile, l’Italia schiera la finalista degli Europei U20 di Tallinn Alexandra Almici, in pista alle 10.22 nella seconda batteria. Qui la formula è 2+2 e c’è già in ballo la finale. Anche al maschile, cancellato il turno di semifinale: tocca al capitano Lorenzo Benati, l’unico degli azzurri di Nairobi che ha vissuto l’esperienza olimpica di Tokyo (seppur come riserva). Alle 10.40 è nella prima batteria, con l’obiettivo di prendersi uno dei due posti a disposizione per la finale senza dover ricorrere ai due tempi di ripescaggio.

Nel pomeriggio, oltre alle eventuali semifinali dei velocisti azzurri e all’eventuale finale della staffetta mista, il Team Italy si affida anche ai giavellottisti: due gruppi di qualificazione, Michele Fina nel primo alle 15.14, il primatista italiano under 20 Giovanni Frattini (73,78 a Grosseto) nel secondo alle 16.05. Missione 73 metri, la cifra dell’accesso diretto alla finale, oppure serve rimanere tra i migliori dodici per meritarsi il turno decisivo.Domani al via il