Bel progresso per il giovane azzurro Dario Dester nel decathlon al Multistars di Lana (Bolzano), tappa italiana del circuito mondiale di prove multiple. Continua a migliorarsi il ventenne dei Carabinieri che arriva a 7758 punti, oltre cento in più rispetto al record personale di 7655 stabilito nella scorsa estate a Firenze, e si piazza al quarto posto nella gara.

Adesso è il secondo under 23 di sempre a livello nazionale per avvicinarsi alla migliore prestazione promesse realizzata con 7871 da William Frullani nel 2001 quando conquistò il bronzo agli Europei di categoria. Dopo un’ottima stagione indoor, culminata con il record italiano dell’eptathlon e il settimo posto agli Europei, ancora applausi per il cremonese che conferma un solido rendimento in tutte le specialità, cogliendo anche il suo primato nel giavellotto con 54,97.

“Ho ripreso ad allenarmi soltanto all’inizio di aprile, dopo gli Europei indoor di Torun – racconta Dester – e quindi ho preparato questo decathlon in poco tempo. Sono molto contento, perché ho avuto ottime sensazioni per essere la prima uscita della stagione all’aperto”. Molto combattuta la sfida tra il norvegese Martin Roe, vincitore con 8055, e il ceco Adam Sebastian Helcelet, 8025, mentre è terzo lo svedese Fredrik Samuelsson (7815). Appassionante l’eptathlon femminile con il successo della spagnola Maria Vicente, classe 2001, che cresce fino a 6304 punti insidiata dall’altra ventenne irlandese Kate O’Connor (6297). Entrambe incrementano nettamente il record nazionale e ci riesce anche Marthe Koala (Burkina Faso), terza a 6238, invece è quarta con il primato personale di 6180 la britannica Holly Mills, in testa fino alla penultima gara. Buon rientro per l’azzurra Sveva Gerevini (Carabinieri): dopo un infortunio invernale la pluricampionessa tricolore chiude dodicesima con 5718 punti firmando la terza prestazione in carriera. È stata l’edizione numero 34 dell’evento, inserito nel World Athletics Combined Events Challenge, con due giornate di gare sotto il sole nella località altoatesina che ha accolto per la seconda volta questo meeting internazionale.

Articolo precedenteVolley, Tuscania sfiora l’impresa, Porto Viro si impone ai vantaggi
Prossimo articoloCiclismo, Merida Liberazione juniores, vince Dario Belletta