Applausi per gli azzurri delle prove multiple, alla seconda edizione del Meeting 12+12 Epta-Deca di Firenze. Nel decathlon Simone Cairoli si aggiudica il successo con 7139 punti, senza forzare, portando a termine quello che era annunciato come l’ultimo decathlon della sua carriera. Per il 31enne lombardo dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni, decimo agli Europei di Berlino nel 2018 e protagonista del rilancio del settore, c’è la passerella finale indossando una maglia firmata dagli amici e avversari. Al termine di una seconda giornata disputata in condizioni meteo poco favorevoli, con la pioggia a cadere per buona parte del pomeriggio e temperatura piuttosto bassa, secondo posto di Lorenzo Modugno (Pol. Triveneto Trieste, 6806) e terzo del non ancora ventenne Alessandro Arrius (Osa Saronno Libertas, 6480).
“Me la sono goduta dall’inizio alla fine! – esclama Cairoli – Per i tendini un’agonia, ma è stato divertentissimo, con il tifo che ho avuto da parte di tutti. Qui a Firenze nelle ultime due stagioni, con il tecnico Riccardo Calcini, ho vissuto una rinascita agonistica. L’ultimo decathlon non può che essere emozionante, e sono felice perché consapevole di aver dato il massimo”. La stagione dell’azzurro andrà avanti nelle gare individuali, con l’obiettivo di proseguire fino agli Assoluti di Rovereto (25-27 giugno).

Tra le donne nell’eptathlon si comporta bene Sveva Gerevini (Carabinieri) con uno score di 5804, realizzando la seconda prestazione personale, a poco più di cento punti dal suo primato (5907 due anni fa) e in crescita rispetto all’esordio stagionale del Multistars di Lana (5718 a fine aprile). La 24enne cremonese nel day 2 sfiora due volte il proprio limite con 5,97 (+0.2) nel lungo e 2:14.86 sugli 800 metri conclusivi. Sul podio anche la campionessa tricolore del pentathlon indoor Marta Giovannini (Atl. Livorno, 5129) ed Eleonora Ferrero (Cus Genova, 4992). Durante le gare, osservato un minuto di silenzio in ricordo del campione azzurro dell’alto Alessandro Talotti, scomparso nella notte a soli 40 anni.